La pandemia di Coronavirus ha riportato la casa al centro delle attenzioni degli italiani, favorendo gli investimenti per rendere l’abitazione più confortevole, smart e sicura

Secondo uno studio realizzato dall’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano, una quota considerevole della spesa è riservata ai sistemi per la sicurezza, con il 21% dei costi che sono affrontati per migliorare la protezione di porte e finestre.

Per difendere la casa, tra le soluzioni più apprezzate per la sicurezza domestica ci sono le serrature di qualità tecnologicamente aggiornate, porte e finestre blindate, una buona illuminazione delle aree esterne e l’installazione di impianti moderni di videosorveglianza. Il mix tra protezione attiva e passiva garantisce quindi di vivere gli ambienti esterni e interni con maggiore serenità.

Casa

Come aumentare la sicurezza domestica con i portoni blindati

Tra i primi interventi da effettuare per migliorare la sicurezza in casa c’è l’installazione di portoni blindati, strutture in grado di fornire una tutela elevata contro le effrazioni.

La scelta non è semplice, in quanto bisogna considerare diversi aspetti, trovando il giusto equilibrio tra le proprietà antiscasso dei prodotti e il design, per non compromettere l’estetica a vantaggio della funzionalità.

Una soluzione a questo proposito arriva da questi portoncini blindati per interni ed esterni realizzati da Cocif, capaci di garantire le massime performance nella sicurezza domestica e uno stile italiano dal fascino unico.

Semplici da installare e particolarmente affidabili, le porte blindate Cocif forniscono un alto grado di protezione contro le effrazioni, con certificazione dalla Classe 2 alla 4, con ampia compatibilità con le migliori serrature sul mercato e tantissime opzioni di personalizzazione per valorizzare lo stile dell’abitazione.

Le finestre blindate per la massima protezione della casa

Oltre a un portone blindato è importante tutelare tutti gli accessi della casa, valutando la possibilità di montare delle finestre antieffrazione. Questi varchi, infatti, rappresentano una minaccia potenziale per le intrusioni, soprattutto d’estate quando si mantengono aperte le finestre per rinfrescare l’abitazione, oppure quando non è presente nessuno all’interno della residenza.

Per la scelta della finestra blindata bisogna tenere conto della classe di sicurezza, affinché gli infissi individuati possano offrire standard notevoli nella resistenza contro gli attacchi manuali.

Inoltre, è necessario verificare la qualità dei materiali, le proprietà termiche e il design delle finestre di sicurezza. Per una scelta ben ponderata è importante rivolgersi sempre a dei professionisti qualificati, i quali dopo un sopralluogo potranno fornire indicazioni utili per capire quale modello installare in base alle caratteristiche dell’immobile.

L’importanza di una serratura di qualità per la sicurezza domestica

Porte e finestre blindate consentono di migliorare la sicurezza domestica, tuttavia è indispensabile installare anche serrature antieffrazione efficienti, altrimenti si compromettono le prestazioni antintrusione di queste strutture. I sistemi tradizionali, infatti, sono piuttosto facili da forzare per un malintenzionato esperto.

Per ottenere maggior protezione è essenziale scegliere una serratura con cilindro europeo, possibilmente integrata con defender e contro defender per resistere anche agli attacchi dei colpi frontali.

Il cilindro europeo deve essere certificato contro diversi tipi di effrazioni, per garantire protezione da attacchi di bumping, picking e dal trapano. Alcuni modelli offrono anche tutele aggiuntive contro gli strappi, per non cedere nemmeno ai colpi inferti con attrezzi pesanti.

Le soluzioni smart per la protezione dell’abitazione

Oggi le nuove tecnologie consentono di migliorare la sicurezza domestica, integrando dispositivi smart con i sistemi tradizionali per la protezione passiva, come le porte e le finestre blindate.

Si tratta, ad esempio, di impianti per la videosorveglianza, telecamere Wi-Fi collegate con app per il controllo da remoto tramite smartphone, oppure di sensori per il monitoraggio dei varchi o l’ispezione delle zone esterne della casa.

La smart home permette di aumentare la sicurezza dell’abitazione in modo piuttosto accessibile, inoltre è possibile effettuare delle verifiche a distanza usando i dispositivi mobili, per rimanere sempre tranquilli anche durante il lavoro, oppure quando ci si trova fuori casa per motivi professionali o una vacanza.

Ad ogni modo, è importante pianificare con attenzione le soluzioni per la protezione domestica, affidandosi sempre a tecnici e imprese qualificate per effettuare investimenti intelligenti e ottenere una reale sicurezza della residenza.


Gadget personalizzati economici, ecco alcuni consigli

È tornata l’ora legale