Dopo tre anni di esperienza di Marta Cartabia, c’è una nuova presidente alla guida della Corte Costituzional: Silvana Sciarra.

A sostituire Marta Cartabia alla guida della Consulta ecco Silvana Sciarra, la 74enne originaria di Trani. Eletta dal Parlamento giudice costituzionale a Giuliano Amato, la Sciarra ha percorso una vita sulle orme dell’emancipazione femminile. Prima di entrare nel mondo giudiziario, ad accoglierla anche l’Università di Firenze come professoressa.

Tribunale
Tribunale

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La nuova presidente della Consulta

Nel 2014 è stata eletta dal Parlamento giudice costituzionale. Ad oggi, con 8 voti contro i 7 andati a Daria De Pretis, il nuovo volto femminile di Silvana Sciarra diventa Presidente della Consulta. La sfida c’è stata solo fra le due donne, perché nessun voto è giunto dal candidato Nicolò Zanon. Dopo tre anni di mandato per Marta Cartabia, adesso è la volta di cedere il posto alla giudice Sciarra. Come primo atto da presidente della Consulta, ha confermato come vicepresidenti De Pretis e Zanon.

Donna di 74 anni proveniente dalla città di Trani, è solo la seconda donna al vertice della Corte costituzionale. Ma la sua carriera le ha fatto guadagnare anche ulteriori record: il 6 novembre del 2014 è stata la prima donna ad essere stata eletta dal Parlamento giudice costituzionale a Giuliano Amato; il suo mandato scadrà a novembre del 2023.

Nella tradizionale conferenza stampa dopo l’elezione, la Sciarra ha dichiarato: “Ringrazio i miei colleghi per la fiducia. Intendo rafforzare la collegialità”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-09-2022


Meloni: Fratelli d’Italia e Vox in stretti rapporti

Calenda assicura: “Supereremo anche la Lega”