Simulatore Inps per reddito e pensione di cittadinanza: come funziona

Reddito di Cittadinanza, quanti soldi mi spettano? Ecco come scoprirlo senza errori

Addio alle brutte sorprese, arriva il simulatore Inps per il reddito (e la pensione) di cittadinanza. Cos’è, come funziona e a cosa serve.

ROMA – Il Reddito di Cittadinanza fa un passo in avanti nel campo della trasparenza con il simulatore dell’Inps. Si tratta di uno strumento a disposizione dei dipendenti dell’Istituto, che sarà reso accessibile a tutti gli utenti del sito,

Il simulatore sarà inserito nel menù dei servizi Isee post-riforma del 2015, che si trova sul sito internet dell’Inps alla voce Tutti i servizi.

A cosa serve il simulatore per il Reddito di Cittadinanza?

Il simulatore servirà agli utenti per valutare direttamente in prima persona se si hanno i requisiti per poter richiedere il Reddito (o la pensione) di cittadinanza e quanto riceverebbero al mese.

Si tratta di una mossa studiata sicuramente per accelerare la parte burocratica e il sovraffollamento agli sportelli e poi per evitare che le persone debbano fare i conti con inaspettate e spiacevoli sorprese legate all’importo caricato sulla carta.

Per poter usufruire del servizio messo a disposizione dall’Inps sarà necessario avere il proprio account sul portale dell’istituto, il Pin della carta o la carta digitale.

Reddito di Cittadinanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio/

I numeri del Rdc in Italia

Se il provvedimento è entrato in vigore con il freno a mano tirato, accompagnato più dai dubbi che dall’entusiasmo, ora i richiedenti hanno superato quota un milione. Circa il 75% di questi ha visto approvata la propria richiesta da parte delle autorità competenti.

Ma se la distribuzione delle card è entrata a pieno regime, l’attività degli uffici di collocamento per le assunzioni dei richiedenti abili e arruolabili è ancora ferma al palo.

ultimo aggiornamento: 26-05-2019

X