Sea Watch, il sindaco di Siracusa e due politici salgono a bordo dell’imbarcazione, raggiunta con un gommone. Con loro anche uno psicologo e un avvocato.

Il sindaco di Siracusa, insieme con due politici, ha infranto il veto di Salvini e si è recato a bordo della Sea Watch 3, ormeggiata al largo delle coste siciliane con quarantasette persone a bordo.

Sea Watch
fonte foto https://twitter.com/seawatchcrew

Migranti, il sindaco di Siracusa e due politici a bordo della Sea Watch 3

Si è trattato di un vero e proprio blitz inaspettato del sindaco di Siracusa, Stefania Prestigiacomo (Fi) e Riccardo Magi (Europa). I tre hanno preso un gommone per raggiungere la nave dell’Ong e vedere in prima persona le condizioni delle persone a bordo dell’imbarcazione. I tre, come rivelato, sono accompagnati anche da un avvocato e da uno psicologo.

L’appello di Siracusa: scendano tutti

Motivo della visita è quello di valutare se sia necessario e doveroso acconsentire allo sbarco almeno dei minori o di persone in particolare difficoltà fisica e/o psicologica dopo i nove giorni trascorsi a bordo della Sea Watch, cui si devono sommare quelli di navigazione a bordo del gommone con il quale sono partiti.

Salvini: i porti restano chiusi

Nonostante la mobilitazione politica e sociale, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha ribadito che l’Italia non aprirà i porti alla Sea Watch 3, nave di competenza dell’Olanda o della Germania.


Apertura dell’Anno Giudiziario, le toghe contro Salvini

Salvini pronto a denunciare le Ong: le carte segrete del governo