Le truppe del Cremlino stanno continuando a distruggere la città di Kherson anche dopo aver stabilito la ritirata dall’insediamento.

Secondo quanto riferito dalle forze armate dell’Ucraina, le truppe del Cremlino durante la ritirata da Kherson continuano comunque a saccheggiare e distruggere gli insediamenti liberati. Si sarebbe inoltre verificato un attacco contro un edificio residenziale, che ha provocato diversi morti e feriti. 

Secondo il leader di Kiev, si tratta di una “risposta cinica ai nostri successi”. Lo stato maggiore delle forze armate ucraine fa luce sulla situazione a Kherson, spiegando come le truppe di Mosca stiano continuando a distruggere anche durante la ritirata.  

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

I russi continuano a distruggere Kherson

“Gli invasori russi continuano a depredare gli insediamenti dai quali si stanno ritirando. Il nemico sta anche cercando di danneggiare il più possibile le linee elettriche e altri elementi dei trasporti e delle infrastrutture critiche della regione di Kherson”, riferisce lo stato maggiore delle forze armate ucraine. Le truppe di Mosca starebbero inoltre continuando a sgomberare con la forza i residenti locali da alcuni insediamenti. 

Il comando ha riferito: “Nel villaggio di Zelenivka il nemico ha proibito ai residenti di muoversi intorno all’insediamento e sta ricomponendo il sistema delle linee difensive. A Tyaginka e Kozatskyi, gli occupanti hanno minato strade e infrastrutture. Le forze di Kiev hanno respinto gli attacchi russi vicino a Novoselivskyi, Myasozharivka, Makiivka e Bilogorivka, nella regione di Luhansk, così come Vesely, Soledar, Bakhmut, Andriivka, Krasnohorivka, Opytny, Pervomaisky, Nevelsky, Maryinka e Pavlivka, nella regione di Donetsk”. 

L’attacco a Mykolaiv

Intanto ammonta a sei vittime il bilancio dei morti in seguito all’ennesimo attacco missilistico messo in atto durante la scorsa notte dalle truppe del Cremlino, ai danni di un edificio residenziale a Mykolaiv. A rendere noto l’attacco il sindaco della città Oleksandr Sienkovych, precisando inoltre che “i soccorritori hanno rimosso altri tre corpi, un uomo e due donne, da sotto le macerie della casa. Sei persone sono morte per l’impatto sull’edificio residenziale”. 

Guerra Ucraina

Zelensky: “Occupanti responsabili di ogni crimine contro Ucraina”

Secondo Volodymyr Zelensky, il comportamento messo in atto dalle truppe russe darebbe “la cinica risposta dello stato terrorista ai nostri successi al fronte”. Sono queste le parole del leader di Kiev durante il suo solito comizio notturno su Telegram.

E conclude: “Un colpo a un edificio residenziale di cinque piani. Distrutto dal 5° al 1° piano. Purtroppo ci sono morti e feriti. Sono in corso le operazioni di ricerca e soccorso. La Russia non abbandona le sue spregevoli tattiche. Noi non rinunceremo alla nostra lotta. Gli occupanti saranno responsabili di ogni crimine contro l’Ucraina e gli ucraini”. 

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 11-11-2022


Midterm Usa, Trump: “Sono un genio stabile”

Lavoro, tasso di occupazione dei laureati sotto media europea