“Daouda Diane era andato a bussare alla porta della Sgv Calcestruzzi, per un lavoro e l’azienda gli ha permesso di spazzare il cortile”.

“Pagandolo qualche euro, ma è andato un paio di volte e solo per qualche ora: la Sgv non ha nulla a che fare con la sua scomparsa”. Queste le parole di Mirko La Martina, avvocato della Sgv Calcestruzzi l’azienda di Acate, in provincia di Ragusa, dove è stato visto per l’ultima volta Daouda Diane, l’operaio ivoriano, scomparso lo scorso 2 luglio. Nell’ambito di quell’azienda, il Diane lavorava in nero e stando alla denuncia del sindacato Usb Ragusa, le sue mansioni erano ben altre, come paleserebbero anche due video, inviati dallo stesso scomparso, all’indirizzo di un amico, nei giorni immediatamente a ridosso della scomparsa.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La Procura di Ragusa

Si apprende solo ieri, che la Procura di Ragusa ha mutato il capo di imputazione in omicidio e occultamento di cadavere: Daouda Diane, in procinto di partire per la Costa d’Avorio, non si sarebbe quindi allontanato volontariamente, come da prima ipotesi, ma sarebbe stato ucciso e il suo corpo fatto sparire. L’ipotesi, palesata dal sindacato prima e dai pm ora, è che possa essergli accaduto qualcosa, forse un incidente sul lavoro, che sarebbe stato poi “ripulito”.

Polizia
Polizia

La Sgv Calcestruzzi, rappresentata da Mirko La Martina e dall’avvocato Luca Pedullà, si dichiara estranea ai fatti, negando qualsiasi tipo di coinvolgimento. Attualmente, nessuno è indagato, né è stato ufficialmente convocato dalla Procura per un’eventuale testimonianza.

Nei giorni scorsi, nell’ambito dell’azienda, sono stati eseguiti i rilievi da parte delle forze dell’ordine, coadiuvati con il Ris di Parma che, stando ai fatti, non avrebbe rinvenuto alcun elemento che possa essere collegato al 37enne scomparso. Gli inquirenti avrebbero inoltre chiesto i filmati delle telecamere di videosorveglianza che però quel giorno erano disattivate, dice l’azienda, poichè in fase di manutenzione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 29-07-2022


Colosseo. Il bagarino all’agente: “I bravi poliziotti stanno zitti”

Escherichia Coli: rientrati i valori sui batteri