Milazzo, sottufficiale della Guardia Costiera morto in mare. Si era tuffato per salvare un ragazzo in difficoltà. Il cognato: “Li hanno mandati senza equipaggiamento”.

È diventato un caso di rilevanza nazionale che ha fatto irruzione nel mondo della politica quello di Aurelio Vissalli, sottufficiale della Guardia Costiera di Milazzo morto dopo essersi tuffato in mare per salvare due ragazzi che avevano deciso di avvicinarsi alle onde alte nonostante fosse stata diramata l’allerta meteo.

Un mezzo navale della #GuardiaCostiera ha ritrovato questa mattina, davanti il litorale di #Milazzo, il corpo senza vita…

Pubblicato da Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera su Domenica 27 settembre 2020

Milazzo, sottufficiale della Guardia Costiera morto dopo essersi tuffato in mare per soccorrere due ragazzi

La tragedia è avvenuta a Milazzo. Aurelio Vissalli, sottufficiale della Guardia Costiera, aveva visto due ragazzi in difficoltà e aveva deciso di tuffarsi in mare per soccorrerli. Uno dei due giovani era riuscito a raggiungere la riva, il secondo era in difficoltà, bloccato in acqua aggrappato a una boa. Il tutto con il mare in burrasca e l’allerta meteo che interessava la zona. L’uomo è stato inghiottito dal mare ed è scomparso. Dopo una giornata di ricerche i soccorritori hanno ritrovato il suo corpo, purtroppo senza vita.

L’autopsia

L’autopsia disposta sul corpo del sottufficiale ha svelato che Vissalli, a differenza di quanto ipotizzato in un primo momento, non è morto annegato. La causa del decesso è riconducibile al violento impatto con un’onda che lo ha scaraventato sul fondale.

Fonte foto: https://www.facebook.com/guardiacostiera

Le accuse del cognato

“Non potevano uscire con la motovedetta e li hanno mandati in mare senza equipaggiamento, con la divisa normale, solo con un salvagente […]. Per non bagnare la divisa si sono gettati in acqua in mutande. Hanno tentato di lanciare il salvagente per salvare la persona difficoltà che è riuscita a tornare a riva. Dei tre, uno è rimasto travolto dalle onde: è scomparso e nessuno l’ha cercato sul momento…”, accusa il cognato della vittima.

Sul caso indaga la Procura che ha aperto un fascicolo per fare luce sulla morte del militare.

Conte: “Rendiamo tutti merito al coraggio di un valoroso servitore dello Stato”

“La morte del sottufficiale della Guardia costiera Aurelio Visalli, che per salvare una giovane vita ha sacrificato la propria, unisce il Paese in un profondo dolore. Esprimo il mio cordoglio alla famiglia e rendiamo tutti merito al coraggio di un valoroso servitore dello Stato”, ha scritto Giuseppe Conte in un post condiviso sul proprio profilo Twitter.

In poche ore sono arrivati messaggi provenienti da tutte le principali forze politiche, sia di maggioranza che dell’opposizione. E c’è chi chiede al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella di prendere in considerazione il conferimento della Medaglia d’oro al valore.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca guardia costiera milazzo News

ultimo aggiornamento: 30-09-2020


Coronavirus, ecco come la mafia offre sostegno a famiglie e imprese

Vanessa Incontrada nuda sulla copertina di Vanity Fair: “Il mio corpo un messaggio per tutte le donne”