Una sparatoria è avvenuta a Scampia nella giornata di lunedì 31 gennaio 2022. Sono due i morti.

SCAMPIA (NAPOLI) – Una sparatoria è avvenuta a Scampia nel pomeriggio di lunedì 31 gennaio 2022. Dalle prime informazioni riportate da La Repubblica, i killer ha esploso alcuni colpi di pistola in un parco privato uccidendo due persone.

E’ stata aperta un’indagine per ricostruire meglio quanto successo e cercare di risalire all’identità delle persone responsabile di questo duplice omicidio.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sparatoria a Scampia, due morti

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Dalle prime ricostruzioni ancora al vaglio degli inquirenti, i killer sono giunti sul posto su uno scooter per fare fuoco con due armi diverse. Per i loro obiettivi non c’è stato niente da fare, il personale sanitario ha potuto solamente constatare il decesso.

Una delle vittime è stata rivenuta a bordo di una autovettura mentre la seconda persona uccisa avrebbe cercato di scappare e per questo motivo il suo corpo senza vita è stato trovato a terra. Sarà l’autopsia a stabilire meglio le cause del decesso e una dinamica che ha ancora diversi punti da chiarire.

Polizia
Polizia

Le indagini

E’ stata aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio quanto successo. Secondo le prime ricostruzioni, l’ipotesi più probabile resta quella di un agguato di Camorra oppure di un regolamento di conti, ma si preferisce non escludere nessuna ipotesi almeno fino a quando non si hanno delle prove certe.

Gli inquirenti nelle prossime ore ascolteranno anche parenti e amici dei due per provare a capire meglio quanto successo e ricostruire la dinamica della sparatoria. Una vicenda che, come detto in precedenza, ha diversi punti da chiarire e gli investigatori sono al lavoro proprio per provare ad accertare l’episodio e risalire ai responsabile di questo duplice omicidio avvenuto a Scampia.

Notizia in aggiornamento

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 31-01-2022


Covid, attenzione alle irritazioni e alle macchie sulla pelle

Covid, truffa da 440 milioni sulle misure di sostegno: arresti e indagati