Al termine del G20, il ministro della Salute Roberto Speranza ha parlato della terza dose di vaccino contro il Covid in Italia: si parte entro fine settembre.

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha confermato che in Italia si procederà con la somministrazione della terza dose di vaccino contro il Covid. Speranza ha parlato al termine del G20, che si è concluso con l’approvazione del Patto di Roma e l’impegno a vaccinare il 40% della popolazione globale entro la fine dell’anno.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Roberto Speranza
Roberto Speranza

Vaccino Covid, sì alla terza dose: quando si farà e chi dovrà farla

I nostri organismi si esprimeranno ma già dal mese di settembre credo che partirà la terza dose […]. La campagna della terza dose continuerà tendendo come bussola la questione delle fragilità“, ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza.

In altre parole, in attesa che il piano venga formalizzato e presentato ufficialmente, entro la fine del mese di settembre o al più tardi dai primi di ottobre l’Italia inizierà la somministrazione della terza di vaccino contro il Covid nei soggetti fragili o comunque con una risposta immunitaria debole.

Nel frattempo proseguiranno gli studi sulla protezione garantita dalle due dosi di vaccino nei soggetti sani. In base ai dati si deciderà se procedere con la somministrazione della dose booster anche per i soggetti senza patologie oppure no.

E in questo contesto si pone la ricerca dell’Ema che ha comunicato di aver avviato un’indagine sulla terza dose con il vaccino Pfizer.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

Cosa prevede il Patto di Roma

L’altra notizia di grande importanza è che i ministri della Sanità dei 20 Paesi più avanzati hanno condiviso e accettato il Patto di Roma. L’obiettivo è quello di portare il vaccino nei Paesi più poveri per arrivare a vaccinare il 40% della popolazione globale entro la fine del 2021. Un obiettivo senza ombra di dubbio impegnativo.

coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 07-09-2021


Bielorussia, leader opposizione Kolesnikova e Znak condannati a 11 e 10 anni di carcere

La mossa del governo: Green Pass obbligatorio per (quasi) tutti i lavoratori