Tra le vittime dell’incidente anche l’ex sindaco di Riccione e quattro donne.

L’incidente avvenuto ieri sull’A4 all’altezza del casello di San Donà di Piave tra l’entrata e l’uscita dello svincolo di Trieste, considerato il tratto maledetto, ha provocato sei vittime. Tra queste anche Massimo Pironi, ex sindaco di Riccione dal 2009 al 2014, ora volontario dell’associazione Centro 21 che accoglie persone con sindrome di Down. Le altre vittime appartenevano tutte al Centro21 e si trovavano a bordo del furgone finito sotto un tir. Le cause dell’incidente sono ancora da accertare.

Solo una dei passeggeri è sopravvissuta. Romina Bannini, educatrice di 36 anni, è sopravvissuta all’incidente ma si trova ancora in prognosi riservata a Mestre. Mentre gli altri passeggeri sono morti, tra questi 4 donne e due uomini. Valentina Ubaldi (31 anni, accompagnatrice), Rossela De Luca (37 anni), Francesca Conti (26 anni), Alfredo Barbieri (52 anni) e Maria Aluigib (34 anni).

camion convoglio autotrasporti
camion convoglio autotrasporti

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La storia d’amore di Alfi e Rossellina stroncata

Due delle vittime, Alfredo e Rossella, erano due ospiti del Centro21 affetti da sindrome di Down fidanzati da due anni e che avrebbero voluto sposarsi l’anno prossimo. “Oggi sono due anni e due mesi di fidanzamento ufficiale con la mia Rosellina, amore mio bellissimo, finalmente ho trovato una fidanzata speciale con un cuore immenso. Ti amo per sempre” aveva scritto Alfredo, detto Alfi, sui social prima del tragico incidente.

“La città tutta, sconvolta da questa immane tragedia, si stringe con affetto e calore alle famiglie”, ha detto la sindaca Daniela Angelini. Anche il presidente della regione Emilia-Romagna ha espresso parole di cordoglio. “Quanto successo è terribile, tutta l’Emilia-Romagna si stringe ai loro familiari e alla città di Riccione. Ricordiamo Massimo Pironi come uomo sempre disponibile, al servizio della sua terra e dei suoi concittadini: una perdita che lascia un vuoto incolmabile. Ai suoi cari va il nostro pensiero commosso”, ha scritto Stefano Bonaccini.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-10-2022


Martina Rossi: si costituiscono Albertoni e Vanneschi

Antonino Borgia uccide l’amante incinta: “Fu delitto d’impeto”