Una profuga afgana ha dato alla luce la piccola Hina a Sulmona, in Abruzzo. Il marito sarebbe stato fucilato dai Talebani prima della fuga da Kabul.

ABRUZZO – Notizie di vita e speranza tra morte e disperazione. E’ quanto arriva da Sulmona, dove una profuga afgana ha partorito una bambina.

Profuga afgana dà alla luce una bimba in Italia

La piccola si chiama Hina e pesa tre chilogrammi. La madre, una 32enne, è ospite da qualche giorno nella base militare di Roccaraso. La donna è stata accompagnata questa mattina in ospedale dall’ambulanza del 118. “E’ stato un parto non facile soprattutto perché dovevamo coordinarci con il mediatore culturale. Ma alla fine ci siamo tutti commossi“, raccontano medici e infermieri del punto nascita peligno. Hina è la prima bimba profuga a essere nata in Italia.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

https://www.youtube.com/watch?v=xb5tPHLlvHc&ab_channel=LaRepubblica

La tragica fine del padre

La 32enne ha vissuto in pieno l’inferno afghano delle ultime settimane. Prima di riuscire a essere imbarcata in Italia, ha visto la sua casa bruciata dai talebani. Al dramma dell’appartamento perso, si è aggiunto un altro orrore: il marito ucciso dagli estremisti proprio davanti a lei nell’aeroporto a Kabul. L’uomo è stato accusato di essere un collaboratore delle forze straniere.

ultimo aggiornamento: 26-08-2021


L’ex bambino di ‘Nevermind’ fa causa ai Nirvana per pornografia

Ricoveri in aumento, due regioni rischiano la zona Gialla. E una è quasi certa…