Come si ottiene il Super Green Pass illimitato, quando serve e come scaricarlo: le nuove regole per i vaccinati e i guariti.

Alla luce del decreto approvato ad inizio febbraio, gli italiani devono fare i conti con una nuova certificazione verde, ossia il Super Green Pass illimitato. Ma di cosa si parla esattamente? E quando serve?

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cos’è il Super Green Pass illimitato

Si tratta del Green Pass che viene rilasciato in seguito alla somministrazione della dose booster di vaccino o dopo la guarigione dal Covid ma solo ai soggetti guariti dopo aver completato il ciclo vaccinale primario.

La differenza con il Super Green Pass tradizionale è la validità.

Il Super Green Pass ottenuto in seguito alla dose booster ha durata illimitata mentre quello ottenuto in seguito alla somministrazione della prima e della seconda dose di vaccino ha una durata di sei mesi.

Come si ottiene

La super certificazione verde illimitata viene rilasciata:

alle persone che procedono con la somministrazione della dose booster;
alle persone guarite dal Covid dopo aver completato il ciclo vaccinale primario.

Green Pass
Green Pass

Come scaricare il Super Green Pass illimitato

Le regole sono quelle ormai note. In seguito alla vaccinazione arriverà sul nostro smartphone un sms con il codice authcode che serve per scaricare la certificazione dall’app Immuni o dal sito dgc.gov.it. In alternativa è possibile scaricare la certificazione direttamente dall’App IO.

Quando serve

Il Super Green Pass, sia quello della durata di sei mesi che quello senza scadenza, è necessario:

per entrare in bar e ristoranti
praticare attività sportiva ed entrare negli spogliatoi
visitare un museo o andare a teatro
viaggiare su treni, navi, aerei e mezzi pubblici
per accedere a centri benessere e simili
entrare nelle sale giochi e simili

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-02-2022


Femminicidio nell’Oristanese, donna uccisa dal marito

Covid, allarme Omicron 2: è più contagiosa e sfugge ai vaccini