Nella notte tra sabato 8 e domenica 9 febbraio l’appuntamento con la prima Superluna del 2020. Il satellite apparirà più luminoso del 15%.

ROMA – E’ tutto pronto per la prima Superluna del 2020. Nella notte tra sabato 8 e domenica 9 febbraio il satellite apparirà più luminoso del 15% e più grande del 6% rispetto a una normale Luna piena meno vicino alla terra.

Si tratta di un evento unico ma non raro visto che nei prossimi mesi assisteremo ad altri fenomeni simili. Per cercare di vedere la Luna il Virtual Telescope Project ha organizzato un’osservazione in diretta a partire dalle 17 di sabato ma il clou lo si avrà in piena notte.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

“Un’occasione per ammirare il cielo”

Si tratta di un fenomeno non semplice da notare per i non esperti. “Sono differenze difficili da cogliere per persone non abituate – ha detto Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project – è un’occasione per ammirare il cielo“.

L’astrofisico ha aggiunto: “E’ la prima di quattro Superlune dell’anno appena iniziato. Le altre tre sono previste nei mesi successivi: in marzo, aprile e maggio. Una Superluna è un termine popolare, non scientifico e indica una luna piena che vede il nostro satellite prossimo alla minima distanza dalla Terra, il cosiddetto perigeo“.

Luna
fonte foto https://twitter.com/AstroPratica

Gli altri fenomeni

Come precisato da Masi, questo di febbraio è solo il primo fenomeno. Nella notte tra l’8 e il 9 la Luna appare il 15% più luminosa del normale e 6% più grande. Percentuali destinate ad aumentare nelle prossime settimane visto che ad aprile si avrà la vera e propria ‘Superluna’.

Un’occasione, comunque, per guardare il cielo e ammirare le stelle e la Luna. Si tratta di un primo evento in vista di un anno ricco di fenomeni astronomici. A noi non resta che alzare il naso all’insù e goderci uno spettacolo che non accade tutti i giorni nel nostro pianeta.

fonte foto copertina https://twitter.com/AstroPratica

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 08-02-2020


Il ritorno di Parmitano dallo spazio: “Il miracolo è di essere tutti sotto la stessa bandiera”

San Leopoldo Mandic il patrono dei malati di tumore