Incidente sul lavoro a Taranto, morti due operai. Sono caduti dal castello di una gru che potrebbe essersi ribaltato.

TARANTO – Altri due morti sul lavoro, questa volta a Taranto, dove due operai sono caduti dal castello di una gru durante i lavori di ristrutturazione ai piani superiori di una palazzina situata nel rione Tamburini.

Incidente sul lavoro a Taranto, morti due operai

Stando alle prime ricostruzioni sembra che il castello, sollevato da un braccio meccanico, si sia ribaltato. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia e i Carabinieri insieme con i funzionari della Asl e quelli del Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Inutile l’intervento dei soccorritori che, arrivati sul luogo dell’incidente, hanno provato a rianimare i due. Purtroppo senza successo. I due sarebbero caduti da un’altezza di circa dieci metri. La caduta non ha lasciato scampo agli operai morti quasi sul colpo dopo l’impatto con il suolo.

Stando alle prime informazioni provenienti dalla città, i due operai morti dovrebbero essere padre e figlio che lavoravano nella stessa società edile.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ambulanza
fonte foto https://www.facebook.com/Primapartenza-Brescia-772460412826349/

Aperta un’indagine per ricostruire le cause dell’incidente

Saranno condotte delle indagini per ricostruire le dinamiche dell’incidente e per accertarsi che i due operai stessero lavorando in condizioni di sicurezza come previsto dalle norme. Sembra che i due non fossero assicurati con le cinture di sicurezza obbligatorie e per questo motivo sarebbero caduti nel vuoto dopo la rottura del braccio meccanico. Ora le autorità dovranno analizzare il mezzo per capire se le cinture siano state installate e soprattutto se siano funzionanti.


Da Sollecito a Misseri: ecco cosa fanno oggi i protagonisti della cronaca nera

Lele Mora annuncia, dirigerò l’Unità. Ma l’editore smentisce