Lele Mora annuncia: dirigerò l’Unità. L’ex manager ha presentato il progetto editoriale del quotidiano. Poi la nota di Piesse s.r.l: “Nessun contatto”

È giallo intorno alle dichiarazioni di Lele Mora, il maxi agente dei vip travolto dallo scandalo Corona. Lele ha fatto sapere di essere pronto a dirigere e rilanciare l’Unitàma l’editore dello storico quotidiano ha presto provveduto a smentire l’indiscrezione.

Lele Mora parla dell’Unità: affronteremo tematiche quali cronaca, politica, sport ed economia

Ho parlato con alcuni investitori in ambito europeo con interessi in Italia i quali sono interessati a finanziare l’operazione di acquisizione del quotidiano“, aveva dichiarato Mora fornendo specifiche anche sul gruppo editoriale che avrebbe guidato la nuova Unità.

Affronteremo tematiche quali la cronaca, la politica, lo sport e l’economia. Il gruppo nel quale ricopro il ruolo di Direttore Editoriale e presidente onorario ha le relazioni e il know how per realizzare rapidamente questo nuovo media“, ha proseguito Lele Mora.

L’ex agente si è poi dilungato sui progetti ideati per rilanciare l’Unità entrando anche nel dettaglio e facendo intuire che l’operazione fosse ormai cosa fatta. C’è di più. Lo stesso Mora è arrivato a parlare degli obiettivi da raggiungere affermando di essere pronto a raccogliere questa sfida impegnativa. L’intenzione di Lele è quella di ridare alla sinistra una voce autorevole dopo troppi anni di silenzio mediatico.

Lele Mora
Fonte foto: https://www.facebook.com/lele.mora

L’editore de l’Unità: nessun contatto con Lele Mora

Un piccolo dettaglio – si fa per dire ovviamente – lo ha svelato l’editore Piesse s.r.l che, attraverso una nota ufficiale, ha reso noto di non aver avuto nessun contatto con il signor Mora o chi per lui per quanto riguarda il quotidiano.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
evidenza fabrizio corona l'Unità Lele Mora

ultimo aggiornamento: 13-11-2018


Taranto, morti due operai. Sono caduti da una gru

Libertà di stampa, giornalisti in piazza contro le offese e gli attacchi