Errore durante la cerimonia di inaugurazione di largo Carlo Azeglio Ciampi: la targa è sbagliata e non viene scoperta.

Si è conclusa in anticipo la cerimonia di inaugurazione di largo Carlo Azeglio Ciampi a Roma e la targa non è stata scoperta. Ufficialmente perché la targa era scheggiata. In realtà le foto circolate sulle rete mostrano che la targa era sbagliata: nelle immagini si legge Carlo Azelio Ciampi e non Carlo Azeglio Ciampi.

Cerimonia di inaugurazione di largo Carlo Azeglio Ciampi a Roma, la targa è sbagliata e non viene scoperta

La cerimonia si è svolta sul lungotevere, nella zona che si trova sotto il noto Giardino degli Aranci. Presenti tra gli altri il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Casellati, Roberto Fico, la sindaca di Roma Viriginia Raggi e Claudio e Gabriella Ciampi. La targa però non è stata scoperta, come previsto dal cerimoniale.

Secondo la versione ufficiale la targa non è stata scoperta perché danneggiata. In realtà nelle foto che circolano sulla rete si intravede un errore clamoroso. Sulla targa si legge infatti Carlo Azelio Ciampi e non Carlo Azeglio Ciampi. Una svista grossolana.

Carlo Azeglio Ciampi
Carlo Azeglio Ciampi

Calenda: “Anche basta”

Inaugurazione della piazza intitolata al Presidente emerito Ciampi. Presenti i Presidenti di Repubblica, Senato e Camera, ospiti della Sindaca Raggi. Non si scopre la targa perché sarebbe ‘scheggiata’. Bugia, in realtà è stato scritto male il nome di Ciampi. Anche basta“, scrive su Carlo Calenda, in corsa per la carica di sindaco di Roma, sul proprio profilo Twitter.

Raggi, “La nuova targa già collocata sul posto”. Il responsabile rimosso dall’incarico

“Sono stata avvisata questa mattina, ho dato subito l’ordine di procedere ad una nuova targa che infatti già adesso è collocata al suo posto”, ha commentato Virginia Raggi.

La sindaca ha poi comunicato che, al termine di un’indagine interna, è stato individuato il responsabile dell’errore, che è stato allontanato.

La targa è stata sostituita. È molto grave, ho cercato il responsabile che ha già ricevuto una lettera di provvedimento disciplinare ed è stato rimosso colui che ha scritto e non ha controllato“.


2 giugno 1946, il referendum che sancisce la nascita della Repubblica

“Silvio Berlusconi è seriamente malato”. Le condizioni del leader di Forza Italia: “Sto migliorando”