Terremoto in Marocco, il dramma di un bambino: "Sono solo. Tutti morti"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Terremoto in Marocco, il dramma di un bambino: “Sono solo. Tutti morti”

casa rovine macerie

Rimasto solo dopo il terremoto in Marocco che gli ha portato via parte della famiglia. Straziante il video di un bimbo vittima della tragedia.

La faccia ancora sporca di macerie e di sangue. Gli occhi spaventati ma consapevoli di una cosa: è rimasto praticamente solo. Nelle ultime ore, a seguito del devastante terremoto in Marocco, è diventato virale un video di un bambino che racconta quanto vissuto e spiega di aver perso la madre, la nonna e i suoi fratelli. A condividere il filmato, l’emittente emiratina Al Arabiya.

Terremoto in Marocco, parole strazianti di un bambino

casa rovine macerie

La sua famiglia è rimasta vittima della tragedia in Marocco. Lui ha perso tutto, parenti compresi. Il suo nome, come riportato dall’Ansa, è Amazigh anche se qualcuno lo chiama Mestre, ed è un bambino che dovrà fare i conti con quanto successo venerdì scorso nel suo Paese. Sua madre, sua nonna e i suoi fratellini sono tutti morti. Gli sono rimasti solo il padre, il nonno e lo zio.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

A raccontare tutto è il piccolo – tra gli 8 e i 10 anni – in un filmato condiviso dall’emittente emiratina Al Arabiya: “Sono rimasto solo, mia mamma, mia nonna e due dei miei fratelli sono morti”.

La sua faccia dice tutto: sangue, macerie e paura. Abiti rovinati, gli stessi che probabilmente aveva indosso al momento del terremoto. Una testimonianza che sui social ha fatto prendere atto a tutto il mondo del dramma che il Paese sta vivendo.

Il piccolo, che vive a Marrakech, pare essere di etnia berbera. Il suo sguardo e i suoi occhi fanno capire la sofferenza sua e di tutti coloro che hanno subito la tragedia. Le lacrime non ci sono più sulla sua faccia, non c’è tempo per piangere, solo la voglia di superare la paura e capire come poter andare avanti. Solo, senza sua mamma e sua nonna e senza i fratellini con cui, probabilmente, fino a poche ore prima sorrideva e giocava.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2023 8:49

Italia: rischio qualificazioni agli Europei, Spalletti è già al bivio

nl pixel