Terremoto in Italia. Una scossa di magnitudo 5.6 è stata avvertita da Roma a Bari. Non si registrano danni a persone o cose.

ROMA – Violenta scossa di terremoto registrata in Italia nel pomeriggio di sabato 27 marzo 2021. Il sisma, che ha avuto epicentro nel mare Adriatico con una profondità di circa 5 km, è stato avvertito a Roma, Napoli, Bari e Pescara.

Diverse le segnalazioni arrivate sui social, ma non sembrano esserci danni a persone o cose. Le verifiche da parte dei vigili del fuoco sono in corso per verificare eventuali situazioni critiche.

Il terremoto

La scossa di terremoto è stata registrata a 60 km dal Nord del Gargano. Un sisma chiaramente avvertito nel Centro Italia. Segnalazioni arrivate da Roma, Napoli, Bari, Pescara e San Giovanni Rotondo.

Non sembrano esserci danni a persone o cose. Diversi i post sui social per confermare di aver sentito il sisma. I vigili del fuoco si sono attivati per verificare eventuali problemi alle abitazioni, ma la situazione è sotto controllo. Non sono state segnalati particolari criticità e l’attenzione resta molto alta per non verificare la faglia. Qualche minuto dopo è stata registrata anche una scossa di assestamento di magnitudo 4.1, In futuro non sono escluse ulteriori movimenti tellurici di potenza inferiore rispetto alla principale.

Sismografo Terremoto
Sismografo

Terremoto nel mare Adriatico, non ci sono danni a persone o cose

Secondo quanto riferito dall’Ansa, le telefonate ai vigili del fuoco sono arrivate in Abruzzo e in Puglia. Nessuna situazione critica, ma solamente chiamate dei cittadini per avere delle rassicurazioni sulla scossa.

La Protezione Civile ha confermato una situazione sotto controllo, ma sono in corso tutti gli accertamenti del caso. Tanta paura per per i cittadini che hanno avvertito la scossa. Diverse le segnalazioni sui social. Nelle prossime ore potrebbero esserci ulteriori sismi di assestamento anche se la forza molto probabilmente sarà inferiore rispetto alla precedente.


Mascherine, stop alla vendita del nuovo modello U-Mask: “Potenziali rischi per la salute”

Pakistan, bambina di 4 anni violentata e uccisa