A chi sarà somministrata la terza dose del vaccino contro il Covid, quando deve essere somministrata e come prenotarsi.

Inizia il 20 settembre la somministrazione della terza dose di vaccino contro il Covid in Italia. A nove mesi dall’inizio della campagna di vaccinazione, gli immunocompromesse saranno chiamati per ricevere una dose di potenziamento del vaccino. Numeri alla mano, si procederà nelle prossime settimane alla somministrazione del vaccino a tre milioni di persone.

A chi sarà somministrata la terza dose del vaccino contro il Covid

In questa prima fase, la terza dose di vaccino sarà somministrata a soggetti immunocompromessi. Le categorie interessate sono state indicate in una circolare diramata dal Ministero della Salute. In particolare saranno contattati per la somministrazione della terza dose:

trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
trapianto di cellule staminali ematopoietiche;
in attesa di trapianto d’organo;
terapie a base di cellule T;
patologia oncologica;
immunodeficienze primitive;
immunodeficienze secondarie;
dialisi e insufficienza renale cronica grave;
pregressa splenectomia;
Aids.

I vaccini utilizzati per la dose addizionale

Per la somministrazione della terza dose sono impiegati i due vaccini mRNA attualmente autorizzati, ossia Pfizer e Moderna. Pfizer sarà somministrato a soggetti di età superiore ai 12 anni mentre Moderna sarà somministrato alle persone dai 18 anni in poi.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Quando deve essere somministrato il vaccino

La somministrazione della terza dose deve avvenire ad almeno 28 giorni di distanza dalla somministrazione dell’ultima dose. Si tratta della prima dose per i soggetti che hanno ricevuto Johnson & Johnson, unico vaccino monodose, e della seconda dose per chi ha ricevuto tutti gli altri vaccini attualmente approvati e distribuiti.

Come richiedere la terza dose

I pazienti che devono ricevere la terza dose sono stati contattati o saranno contattati nei prossimi giorni. Le persone che hanno diritto alla terza dose possono contattare i call center di riferimento nel caso in cui non fossero contattati.

La somministrazione della dose booster

Nella seconda fase del piano ideato dal governo si procederà con la somministrazione della dose booster a over 80, persone che si trovano nelle Rsa e operatori sanitari. Per questi soggetti la somministrazione della terza dose dovrebbe avvenire entro la fine del prossimo autunno. A questi soggetti la terza dose deve essere somministrata a distanza di almeno sei mesi dalla somministrazione dell’ultima dose.

Di seguito il video con le informazioni sulla somministrazione della terza dose.

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 20-09-2021


Spaccio di droga a Catania, coinvolti anche bambini di appena 10 anni

Pfizer, “Vaccino sicuro per bambini di età tra i 5 e gli 11 anni”