Trump, contro il coronavirus iniezioni di ultravioletti, di disinfettanti e di candeggina per vedere se sopravvive. Gli esperti contro il presidente: ‘Irresponsabile’.

Trump, iniezioni di disinfettante contro il coronavirus. Il presidente degli Usa ha lanciato un suggerimento quantomeno discutibile per contrastare il coronavirus. Anzi, la proposta di Trump pare proprio di dubbia efficacia se non addirittura nocivi per la salute stessa delle persone.

Trump, contro il coronavirus iniezioni di candeggina

Donald Trump dichiara guerra al coronavirus e presenta le sue armi per la guerra contro il nemico invisibile: iniezioni di ultravioletti, di disinfettanti e di candeggina. Un tentativo per vedere se uccidono le particelle di Covid-19. Nella speranza ovviamente che queste iniezioni non uccidano direttamente le persone.

Donald Trump
Donald Trump

Esperti contro il Presidente: parole irresponsabili

Inutile sottolineare come la proposta di Trump, riportata dalle principali testate giornalistiche e agenzie di stampa (anche italiane) abbia scatenato un dibattito senza fine sui media e sui social.

Molti esperti accusano Trump di essere una persona irresponsabile e di aver mandato un messaggio pericolosissimo. L’invito e la speranza che nessuno provi a farsi iniezioni fai-da-te con la cura consigliata dal Presidente.

Laboratorio Coronavirus

Coronavirus negli Usa: quasi 50.000 decessi. Oltre 860.000 casi

Intanto prosegue l’emergenza coronavirus. Il numero totale delle vittime si avvicina ora dopo ora alla soglia dei cinquantamila, mentre i contagiati hanno già superato quota 866.000. La situazione resta drammatica, e mentre ancora non è stata contenuta la prima ondata, gli esperti già parlano della seconda che potrebbe essere peggiore della prima.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Vicini a infermiera: “Grazie per il Covid che ci porti tutti i giorni”. Sileri: “Vergognatevi”

Coronavirus, per la prima volta guariti e dimessi sono di più dei nuovi positivi. Locatelli: “Indice R0 tra 0,5 e 0,7”