Donald Trump ha annunciato la nascita di Truth, il nuovo social network nato per contrastare i big del settore come Facebook e Twitter.

L’ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump annuncia la nascita di un suo social network, Truth Social. A comunicare la notizia è lo stesso Trump, che ha diramato una comunicazione ufficiale specificando che il suo scopo è quello di contrastare i colossi che monopolizzano il settore. Una motivazione coerente con quanto fatto alla Casa Bianca, quando ha avviato una battaglia contro Facebook e una dal valore decisamente politico contro TikTok.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Nasce Truth, il Social network di Donald Trump

A distanza di mesi dalla sua uscita di scena e dal passaggio di consegne con Joe Biden, Trump sembra più motivato e carico di prima. Promette battaglia, si presenta come leader, alimenta la cultura del sospetto e della minaccia esterna. E crea un suo social network che si propone come un’alternativa ai vari Facebook, Twitter e simili.

Ho creato Truth Social per combattere la tirannia di Big Tech […]. Viviamo in un mondo dove i talebani hanno una enorme presenza su Twitter, mentre ancora il vostro presidente preferito viene silenziato. Questo è inaccettabile!“, sono le parole di Donald Trump.

Donald Trump
Donald Trump

Come funziona Truth Social: cosa sappiamo

Al momento non si hanno informazioni dettagliate sul funzionamento del nuovo social network. Truth dovrebbe essere operativo già prima della fine del 2021 e, almeno in una prima fase, dovrebbe funzionare ad invito. Per quanto riguarda la struttura interna ci sono solo domande senza risposta. Non è chiaro se sarà un social più simile a TikTok o più simile a Twitter, la piattaforma preferita di Trump, quella sulla quale ha costruito buona parte del suo consenso politico.

Trump vuole la rivincita: l’intenzione è partecipare alle prossime presidenziali

Trump ripropone l’immagine l’immagine del Presidente amato e silurato durante le elezioni. Prova a ricompattare il suo elettorale e ad allargare la sua base di consensi, magari portandosi a casa gli americani delusi dalla gestione dell’ultima fase del comunque complesso dossier Afghanistan, con il ritiro delle truppe, l’avanzata dei talebani e le uccisioni.

Al momento ci sono pochi dubbi sul fatto che l’intenzione di Donald Trump sia quella di correre nuovamente per la Casa Bianca in occasione delle elezioni del 2024.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-10-2021


Jens Weidmann si dimette da presidente della Bundesbank

Prorogato il Superbonus 110