Uccide il padre sgozzandolo: l'orribile confessione
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Uccide il padre sgozzandolo: l’orribile confessione

coltello arma criminale

Terribile assassinio in famiglia: uccide il padre sgozzandolo. L’episodio e la telefonata a suo fratello per confessare tutto.

Tragedia in una famiglia a Eboli, in provincia di Salerno, dove un uomo ha ucciso suo padre sgozzandolo. L’episodio è avvenuto, apparentemente, a seguito di una lite. Il killer ha afferrato un coltello e ha inferto alcuni colpi mortale al genitore. Successivamente avrebbe confessato tutto con una chiamata.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

coltello arma criminale

Uccide il padre sgozzandolo: i fatti

Secondo le ricostruzioni fin qui riportate da alcuni media tra cui La Repubblica, pare che la tragedia familiare si sia consumata nella serata di ieri ad Eboli, in provincia di Salerno. La vittima si chiamerebbe Riccardo Santimone, 76 anni, gommista in pensione.

L’uomo è stato accoltellato a morte al culmine di una lite con suo figlio. Proprio il killer avrebbe confessato le sue azioni avvenute nel Rione della Pace, chiamando suo fratello e mettendolo al corrente di quanto era appena accaduto.

Le indagini

A dare l’allarme riguardo la tragedia in famiglia, infatti, è stato il fratello maggiore del 47enne killer, subito dopo avere ricevuto la telefonata da parte dell’uomo.

Da quanto si apprende, sul luogo del delitto sono intervenuti il medico legale e la squadra rilievi del comando provinciale dei carabinieri di Salerno che avrebbero avuto fin da subito pochi i dubbi sulla dinamica. L’arma del delitto è stata un coltello da cucina, già sotto sequestro.

Al momento, ad ogni modo, le indagini sono in corso e pare che il dramma si sia verificato “solo” per via di una lite finita male.

Da sottolineare come il killer pare avesse problemi psichici. Attualmente si trova in stato di fermo.

Inoltre, i militari dell’Arma hanno avvisato il magistrato di turno, presso la Procura della Repubblica di Salerno, che ha disposto l’esame esterno sulla salma da parte del medico legale. La comunità di Eboli e tutto il quartiere sono rimasti sconcertati per l’accaduto.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2024 14:23

Abusi su studentesse: le terribili “interrogazioni” del prof orco

nl pixel