Uccide il vicino a colpi di fucile e si ammazza: l'assurdo gesto
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Uccide il vicino a colpi di fucile e si ammazza: l’assurdo gesto

uomo impugna un fucile

Terribile episodio: uccide il vicino e si ammazza. I fatti hanno sconvolto la comunità di Brindisi anche per via delle motivazioni futili.

Uno scontro tra vicini è finito nel modo peggiore possibile. Un uomo di 53 anni è stato ucciso a colpi di fucile nelle campagne di Villa Castelli, in provincia di Brindisi, da un vicino di casa di 81 anni che poi si è tolto la vita. La comunità del posto è rimasta sotto choc per i fatti avvenuti per motivi futili. Al momento le indagini delle forze dell’ordine sono a lavoro per comprendere cosa sia accaduto.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

uomo impugna un fucile

Uccide il vicino a colpi di fucile: i fatti

Orribile omicidio-suicidio a Brindisi e, precisamente, nelle campagne di Villa Castelli. Un uomo ha ucciso il suo vicino di casa sparandolo con un fucile. Successivamente, forse resosi conto del gesto folle compiuto, si è tolto la vita.

L’episodio è avvenuto tra un 53enne e un 81enne. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno ora indagando sulla tragedia che ha scosso tutta la comunità locale. Da quanto si apprende, i due uomini rimasti coinvolti sarebbero Carmelo Cantoro e Nicola Lacorte.

Il suicidio e il motivo

Secono le prime ricostruzioni, ancora al vaglio degli inquirenti, pare che intorno alle 7 di oggi, lunedì 12 febbraio, un uomo di 81 anni, Carmelo Cantoro, abbia ucciso a colpi di fucile il vicino con cui avrebbe avuto una litigata per futili motivi. Successivamente, l’81enne si è tolto la vita.

L’omicidio-suicidio è avvenuto nelle campagne di Villa Castelli, in contrada Montescotano, nei pressi della strada provinciale per Ceglie Messapica. Ad essere stato ucciso in primi, il 53enne Nicola Lacorte. Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri. Al vaglio ogni ipotesi possibile: dalla dinamica del delitto al movente, restano tanti punti su cui si dovrà fare chiarezza. Possibile, comunque, che non vi sia una ragione specifica per quanto accaduto ma “solo” una lite finita male.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2024 10:12

Moglie fatta a pezzi e figli strangolati: esorcismo e setta dietro la strage

nl pixel