La trattativa sui negoziati tra Russia e Ucraina ancora non è finita ma per il momento l’Ucraina vede ancora lontano un accordo di pace.

Continuano i bombardamenti su Kiev e la strage dei civili a Mariupol da parte dell’esercito russo. I missili hanno anche colpito diverse case private nel distretto di Podilsky. Il conflitto continua senza interruzioni e l’Ucraina chiede più aiuti. Ieri il presidente ucraino Zelensky ha chiesto al Congresso degli Stati Uniti altre armi per difendersi dall’avanzata e dall’aggressione russa. Per questo, dopo le pressioni del presidente ucraino e del Congresso stesso, Biden ha concesso che gli Stati Uniti forniranno a Kiev i droni Switchblade: possono colpire un bersaglio fino a 20 miglia di distanza.

Ieri era stata pubblicata una bozza del piano di pace, in 15 punti. Questa include la rinuncia dell’Ucraina alla Nato e la promessa di non ospitare basi militari straniere o armi, in cambio di protezione da Usa, Gb e Turchia. Ma gli entusiasmi sono stati placati subito da Kuleba, il ministro degli esteri ucraino. Nonostante negli ultimi giorni c’era uno spiraglio di speranza per come stavano avanzando i negoziati, come li aveva definiti Zelensky più realistici, si è ben lontani da un accordo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’Ucraina ribadisce le sue priorità

“Devo essere chiaro, entrambe le delegazioni, sia quella russa sia quella ucraina, sono lontane dal raggiungere un accordo sulla situazione attuale” ha dichiarato Kuleba. Poiché le richieste del piano di 15 punti soddisfacevano solo le richieste russe. Il presidente ucraino ha ribadito: “Le mie priorità sono chiare: fine della guerra, garanzie di sicurezza, sovranità, ripristino dell’integrità territoriale, garanzie reali per il nostro Paese, protezione reale per il nostro Paese. Se la guerra contro il popolo ucraino continua, le madri russe perderanno più figli che nelle guerre afghana e cecena messe insieme”. L’ Ucraina non intende accettare un accordo di pace che prevede la sua neutralità senza garanzie di sicurezza internazionali. Altrimenti sarebbe esposta al rischio di una nuova invasione del potente vicino.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-03-2022


Resa di Zelensky: il video fake degli hacker russi

“Inps: pagamento 930”: nuova truffa