Colpita una casa di cura per disabili nei pressi di Kharkiv da un raid aereo mandato da Putin. La guerra in Ucraina non si ferma davanti a nulla.

Le atrocità commesse da Vladimir Putin nella guerra in Ucraina sono molteplici, tra la distruzione dell’ospedale pediatrico di Mariupol e l’attacco alla centrale nucleare di Zaporizhzhya. Ma la guerra non si ferma nemmeno davanti ai disabili. Una casa di cura nei pressi di Kharkiv ha ricevuto i colpi di un raid aereo russo, stando ad una fonte locale. Per fortuna, non ci sono state vittime.

Il governatore di Kharkiv, Oleg Sinegubov, ha scritto sul social media Telegram quanto segue in merito all’incresciosa notizia. “Il nemico oggi ha colpito un edificio specializzato per la cura di persone disabili vicino Oskil. Al momento dell’attacco nell’edificio c’erano 330 persone, di cui 10 su sedia a rotelle e 50 con mobilità ridotta. In 63 sono stati evacuati”. Una notizia drammatica che fa capire, qualora non ce ne fossimo accorti, che il presidente della Russia non ha intenzione di fermarsi davanti a niente e nessuno.

Il servizio di emergenza di Kharkiv, stando alle fonti dell’Interfax dell’Ucraina, ha precisato che tutti coloro che risiedevano nella casa di cura bombardata si trovano ora in dei rifugi segreti. Oltre alla casa di cura per disabili, anche cinque altre abitazioni hanno ricevuto dei colpi da parte del raid aereo russo. Anche in questa situazione, per fortuna, non vi sono state alcune vittime.

Guerra Ucraina
Guerra in Ucraina

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Quali sono i motivi dietro i crimini di Putin?

Questa è solo l’ultima delle tante malefatte del presidente Putin, che è ormai divenuto il nemico pubblico per eccellenza. I crimini di guerra del leader russo saranno processati? Tutti lo sperano, ma il presidente non sembra essere intenzionato in alcun modo a lasciare la Russia, in modo tale da rendersi perseguibile per le sue malefatte. Quali sono i motivi che hanno spinto ad agire Putin così? Dagli Usa ipotizzano che abbia il cancro e che questo sia un modo per entrare nella storia dell’umanità. Altre fonti pensano che abbia il Parkinson, mentre altri ancora credono sia solo un narcisista innamorato del potere quanto di sé stesso. Fatto sta che le atrocità commesse dal presidente russo in Ucraina l’hanno reso l’uomo più odiato al mondo, in quanto tutti si augurano che la guerra che vuole solo Putin possa finire quanto prima.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-03-2022


Cocaina purissima sequestrata al porto di Livorno

Morto Mario Terán, l’assassino di Che Guevara