Ad annunciare i progressi dell’Ucraina l’intelligence del ministro della Difesa britannico: riconquistati oltre 20 insediamenti.

Ad oggi siamo al 248esimo giorno di guerra tra Russia e Ucraina. Quella che doveva essere una guerra lampo, si è trasformata in una vera e propria guerra di logoramento. In tutto questo tempo l’Ucraina, nonostante gli attacchi messi in atto dalle truppe russe, ha continuato a resistere senza mai abbandonare le linee di combattimento per non permettere alle truppe nemiche di conquistare tutti i loro territori.

Dopo mesi di battaglia, in cui le truppe sono stremate, l’Ucraina sembra riportare dei risultati significativi nella controffensiva con la Russia. Ancora l’esito del conflitto è incerto, ma nonostante ciò l’Ucraina si sta rivelando un rivale duro da abbattere.

guerra ucraina carroarmati trasporto

Nella fattispecie, l’Ucraina ha conseguito numerosi progressi durante le operazioni offensive lungo il fronte nord-orientale e meridionale. Anche nella zona nord-est, l’oblast di Kharkiv, l’Ucraina è riuscita ad unificare una vasta zona, a est del fiume Oskill.

I russi continuano a bombardare su Kharkiv e Donetsk. Invece, per quanto riguarda le truppe ucraine, dagli inizi di settembre sono riuscite a riconquistare più di 20 insediamenti occupati dai russi durante il corso del conflitto.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le dichiarazioni del ministro della Difesa britannico

Ad annunciare i progressi ucraini l’intelligence del ministro della Difesa britannico, durante l’ultimo aggiornamento relativo alla situazione in Ucraina postato attraverso la sua pagina ufficiale Twitter. All’interno del rapporto, emergono i significativi progressi delle truppe, che sarebbero avanzate fino a 20 chilometri oltre il fiume, nella zona difensiva della Russia, situata nel nodo di rifornimento della città di Svatove.

“È molto probabile che l’Ucraina possa ora colpire la strada chiave Svatove-Kreminna con la maggior parte dei suoi sistemi di artiglieria, mettendo ulteriormente a dura prova la capacità della Russia di rifornire le sue unità a Est”, dice l’intelligence del ministro della Difesa britannico.

E prosegue: “Politicamente, i leader russi saranno molto probabilmente preoccupati che le principali unità ucraine si stiano avvicinando ai confini dell’oblast di Lugansk, che la Russia ha affermato di aver formalmente annesso venerdì scorso”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 28-10-2022


Governo Meloni, medici no vax reintegrati e stop al bollettino Covid 

La barzelletta di Putin sul gas in Europa: “Perché fa così freddo?”