Sono scattate attorno alle sei di mattina ora locale le sirene anti aeree a Leopoli. Le sirene hanno anticipato tre forti esplosioni che si sono abbattute nella zona dell’aeroporto civile della città di Leopoli, Ucraina.

Purtroppo continuano incessanti gli attacchi da parte dello stato russo verso lo stato ucraino, in un conflitto che dura ormai da troppo tempo. Infatti, anche se le trattative tra i due stati in conflitto continuano ad avanzare, avanzano anche gli attacchi. Stamattina sulla città di Leopoli si sono accese per alcuni minuti le sirene anti aeree che hanno preceduto tre forti attacchi, tre esplosioni udite attorno alle sei di mattina ora locale. Gli attacchi hanno colpito la zona dell’aeroporto civile. Nel contempo le voci provenienti dagli auto parlanti hanno invitato la popolazione di Leopoli a mettersi al più presto in sicurezza, andando a posizionarsi nei rifugi presenti in città.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Andriy Sadovyi, sindaco di Leopoli, conferma gli attacchi

bandiera ucraina
bandiera ucraina

Diversi i social dove sono stati registrati video del presunto attacco missilistico nella città ucraina di Leopoli. Ma la conferma di tali esplosioni arriva direttamente dal sindaco della città ucraina Leopoli. Il sindaco Andriy Sadovyi informa e dichiara confermati gli attacchi avvenuti in mattinata attorno alle sei ora locale.

Questo è il primo attacco missilistico che avviene nella città capitale dell’Ovest dello stato ucraino. Precisamente nella zona dell’aeroporto internazionale di Leopoli, situato a Sud-Ovest della città, nel distretto di Frankvskyi, a circa sei chilometri di distanza dal centro della città di Leopoli. Il probabile obiettivo degli attacchi di stamattina potrebbe risiedere in una fabbrica di aerei lì presente. Ma lo scalo non è stato raggiunto. Il governo ucraino per il momento non ha dato notizia di alcun morto e di nessun cittadino ferito.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-03-2022


Il futuro della tessera elettorale potrebbe essere digitale

Bergamo, il sindaco Gori positivo al Covid-19