Ultimatum di Salvini a Tria: Chi vuole fare il ministro deve tagliare le tasse

Matteo Salvini manda un ultimatum a Tria: Se vuole fare il ministro deve abbassare le tasse. Attesa per il vertice a Palazzo Chigi.

Prosegue lo scontro tra Matteo Salvini e Tria, con il leader della Lega che continua a spingere per la realizzazione della flat tax e il Ministro dell’Economia che continua a frenare per mancanza di fondi.

Tria sotto assedio, la Lega lo mette alle strette

Chiaro il pensiero del titolare del MEF che nel pieno delle trattative con l’Unione europea non vuole dare adito a polemiche per legittimare la paventata procedura di infrazione nei confronti dell’Italia. Dalla parte di Tria ci sarebbe anche il premier Giuseppe Conte, intenzionato ad abbassare il livello della tensione per arrivare a un compromesso con i Commissari di Bruxelles.

Giovanni Tria
Giovanni Tria

Matteo Salvini a Tria: Chi vuole fare il ministro di questo governo sa che abbassare le tasse è una priorità

Decisamente di diverso avviso invece il leader della Lega Matteo Salvini, il quale ha mandato una sorta di ultimatum a Tria, invitandolo caldamente ad abbassare le tasse se vuole proseguire la sua esperienza all’interno del governo gialloverde. Si tratta ovviamente di una provocazione che comunque non avrebbe fatto piacere al premier Conte.

“Vuole fare il ministro? Deve ridurre le tasse […[. Mi pagano lo stipendio per dare lavoro agli italiani, non per dire signor sì, signor padrone in un ufficio a Bruxelles”.

“Tria è un nostro ministro che porterà avanti il programma di tutto il governo che nella prossima manovra economica avrà il taglio delle tasse come punto centrale. Chi vuole fare il ministro di questa squadra sa che il taglio delle tasse è la priorità di questo Paese”, ha dichiarato il ministro come riportato dall’Ansa.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Vertice di governo tra i ministri per fare il punto sulla trattativa con l’Ue

La nuova resa dei conti è fissata per la mattina di mercoledì, con il nuovo vertice convocato a Palazzo Chigi per fare il punto sulla trattativa con l’Unione europea ma anche per discutere dei nuovi obiettivi del governo, con Salvini che spinge per la flat tax, Di Maio per il salario minimo e Tria che tira il freno nella speranza di far quadrare i conti in base alle richieste europee.

ultimo aggiornamento: 19-06-2019

X