La Lega non ha ottenuto alcun seggio alle elezioni del 2022, e Umberto Bossi lascia il Parlamento dopo 35 anni.

Umberto Bossi era il primo nella lista proporzionale per la Camera a Varese, ma qui il partito non ha ottenuto alcun seggio. Così il fondatore della Lega dopo 35 anni è costretto a lasciare il Parlamento. Salvini, d’altra parte, propone la sua nomina come senatore a vita. Intanto in Lombardia entrano Cecchetti, Bordonali, Ravetto, Comaroli e Zoffili.

Senato
Senato

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dopo 35 anni in Parlamento

Eletto in Senato per la prima volta nel 1987, Umberto Bossi lascia il Parlamento dopo 35 anni nonostante fosse il primo nella lista proporzionale per la Camera, dove però la Lega non ha ottenuto alcun seggio. Matteo Salvini propone la sua nomina come senatore a vita.

Per il capogruppo lombardo della Lega, Fabrizio Cecchetti, la questione deve ancora essere verificata ufficialmente. “Di ufficiale non c’è nulla, solo martedì sapremo”. Mentre Bossi risulta non eletto, intanto in Lombardia entrano lo stesso Cecchetti, Bordonali, Ravetto, Comaroli e Zoffili.

Secondo Salvini nominare Bossi come senatore a vita “sarebbe il giusto riconoscimento dopo 35 anni al servizio della Lega e del Paese. Porterò avanti personalmente questa proposta, sicuramente con l’appoggio non solo della Lega ma di tantissimi italiani”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Speciale Governo

ultimo aggiornamento: 27-09-2022


Elezioni 2022: De Magistris “Inizio straordinario, sconfiggeremo destre”.

Ucraina, 97% dice Sì per annessione alla Russia