Un autentico dramma colpisce il commissariato di Polizia di Canosa di Puglia. Un poliziotto si spara, utilizzando la pistola di servizio.

Tragedia scioccante consumatasi oggi, nell’ambito di un commissariato sito a Canosa, nel pugliese. Siamo in provincia di Barletta-Andria. Pare che un agente di polizia si sia suicidato, durante le ore di normale svolgimento del servizio. Il polizziotto si sarebbe sparato in ufficio, con l’ausilio di una pistola di ordinanza.

Il dramma, sarebbe stato subito scoperto dai colleghi del poliziotto. Udito il colpo di pistola, i colleghi si sono precipitati nell’ufficio dello sventurato, ritrovando il corpo dell’uomo, ormai privo di vita.

La squadra si sarebbe comunque mobilitata, nel richiedere il pronto intervento dei sanitari del 118, ma per l’uomo, non c’era già più nulla da fare. I medici giunti sul posto, non hanno potuto che confermare la morte del polizziotto. Il dramma agghiacciante, ha preso piede nella mattinata odierna, nell’ambito degli Uffici della Segreteria del commissariato di P.S. di Canosa di Puglia.

Polizia
Polizia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Una tragedia surreale

Ma chi è il polizziotto suicida? Si tratta di un Vice Sovrintendente della Polizia di Stato. L’uomo esercitava la professione, da ben 50 anni. La tragica morte, ha scioccato i colleghi del commissariato pugliese. A detta degli stessi, l’uomo era sempre apparso di animo tranquillo, corretto, scrupoloso. Insomma, una personalità impeccabile e ligia al dovere.

Le ragioni dell’incredibile gesto, restano tuttora ignote. Le indagini sono aperte. Sul caso, starebbero ora indagando i reparti della Squadra mobile. Precipitatosi sul posto, anche Roberto Pellicone, Questore di Barletta-Trani-Andria.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-06-2022


Phillips e Pereira trovati morti in Amazzonia

Modena. Uomo uccide moglie e figliastra