Una donna di 30 anni è stata presa a pugni in faccia. Due malviventi cercavano di rubarle il prezioso Rolex Daytona che portava al polso.

Una donna è stata presa a pugni da due malintenzionati. L’obbiettivo dell’uomo era il Rolex Daytona che la donna aveva al polso, del valore di decine di migliaia di euro. La vittima dell’aggressione è una donna di 30 anni. Nella lite, la donna ha cercato di resistere fino all’ultimo ma ad un certo punto si è dovuta arrendere, nel momento in cui i rapitori hanno iniziato a colpirla violentemente in faccia.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’aggressione con quella che si è rivelata essere una pistola giocattolo

La donna adesso si trova in ospedale, la sua prognosi è di 15 giorni a causa della gravità delle ferite lesioni riscontrate durante l’aggressione. Il fatto è accaduto intorno alle 18.30 di venerdì in corso Genova. Hanno aggredito la trentenne dopo che aveva appena parcheggiato. I malintenzionati si sono accostati a bordo strada con il loro scooter, e l’hanno minacciata utilizzando una pistola che si è poi rivelata essere soltanto un giocattolo.

Polizia locale

La dinamica della rapina e del successivo pestaggio

Dacci subito l’orologio“, queste le parole proferite dagli aggressori. Al rifiuto della donna, sono iniziati i colpi. Subito sono intervenute alcune persone, prima il dipendente di un bar e poi anche una guardia giurata. I rapinatori hanno abbandonato lo scooter ed hanno tentato la fuga.

Uno è riuscito a scappare, mentre un altro, italiano di venti anni con precedenti per truffa, è stato bloccato dalla guardia giurata. Sul posto è arrivata la polizia con una Volante dell’Ufficio prevenzione generale ed anche una del commissariato Porta Genova. Il giovane, all’arrivo della polizia locale, è stato arrestato ed ora dovrà rispondere all’accusa di rapina e lesioni aggravate. Attualmente la vittima si trova all’ospedale San Raffaele.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 04-07-2022


Tragedia della Marmolada: 6 morti e 20 dispersi

Omicidio Willy, arriva oggi la sentenza