L’Italia è una nazione rinomata per lo stile, per la moda e tutto ciò che riguarda il settore del design.

Come nel resto del mondo, ultimamente ha preso piede l’accostamento tra design e arredamento, infatti l’interior design è diventato di tendenza nel mondo del lavoro e anche nell’ambito commerciale.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il lavoro dell’interior designer

In Italia un interior designer guadagna in media 1900 euro al mese, e la figura (partendo da una formazione base da architetto) sta diventando sempre più specializzata sul design, staccandosi pian piano dai compiti di un “semplice” architetto.

L’interior designer si occupa di progettare lo spazio abitativo, generalmente per una casa o comunque un ambiente privato. Ovviamente, avere un ambiente progettato in maniera specifica per essere vissuto quotidianamente è davvero importante, sia a casa che a lavoro.

arredamento

Ecco perché molte aziende, uffici o esercizi commerciali puntano sugli interior designer per progettare uno spazio ordinato e che sappia accogliere chi lo vive o chi ci si trova occasionalmente. L’ordine dell’arredamento nello spazio o un colore specifico può davvero fare la differenza.

Vista la nomea degli italiani per il loro stile, questo ruolo calza davvero a pennello, con stili e disegni personalizzati per ambienti davvero inclusivi.

Un settore sempre in crescita

Molte start up italiane sono state fondate negli ultimi anni, con un incremento davvero notevole. Ovviamente Milano rappresenta una realtà innovativa anche in questo settore, con l’appuntamento del Salone del Mobile che mostra le nuove tendenze dell’arredamento più recenti.

È importante sapere che nonostante le difficoltà legate alla pandemia, le vendite nel settore sono aumentate del 21,4 % nel 2021 (rispetto al 2020). È notevole sapere anche che gli ambienti commerciali stanno puntando molto sul loro arredamento, con risultati davvero interessanti.

L’attenzione sulle luci: il light design

Un ruolo fondamentale viene svolto dall’illuminazione, infatti anche il light design ha il suo impatto su un ambiente privato o lavorativo. Così come gli interior designer, i light designer studiano l’importanza e le caratteristiche delle luci per progettare ed attuare un’illuminazione efficace e che non sia fastidiosa.

In quest’ultimo caso, il campo in cui viene più utilizzata una figura esperta è quello degli eventi o degli showroom al chiuso.

I brand interessati all’interior design

La tendenza dell’interior design ha preso piede anche tra chi non è esperto. Molti italiani, infatti, acquistano mobili, oggetti d’arredamento, oggetti utili per la cucina (uno degli ambienti più importanti nello spazio abitativo) o per altre stanze della casa da compagnie ormai esperte del settore, come Ikea. Ultimamente, anche brand di abbigliamento, come H&M o Primark, hanno deciso di lanciare le loro linee di oggetti utili per la casa, soprattutto seguendo uno stile specifico coerente con l’azienda. Chi vuole avere una casa ordinata, o che segue un certo stile, coglie al volo le offerte online o sui vari cataloghi delle aziende del settore, come il catalogo Stanhome. Senza spendere molto, è possibile regalarsi qualche sfizio e organizzare lo spazio in maniera efficace, senza dimenticare l’importanza dell’estetica.

Il mondo del design è molto vasto, ma noi italiani sappiamo sempre come distinguerci e proporre stili sempre innovativi. Possiamo dire con molta sicurezza che il nostro Paese, nonostante le avversità create dal Covid, sta rinascendo anche sotto il lato commerciale, con settori nuovi come l’interior design che portano avanti le nuove tendenze nel nostro stivale.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-03-2022


Bce annuncia: “Possibile chiusura del Qe nel terzo trimestre”

Prezzi di benzina e diesel alle stelle, ecco come risparmiare