Urbano Cairo, l'ascesa dell'editore cresciuto in Fininvest

Urbano Cairo, editore e patron del Torino

Il presidente di RCS MediaGroup, Urbano Cairo, è nato a Milano il 21 maggio 1957. Dal 2005 è patron del Torino.

Urbano Cairo nasce il 21 maggio 1957 a Milano. Attualmente è a capo di RCS, del Torino e dell’omonima società editoriale.

Sulle orme di Silvio Berlusconi

Dopo la laurea alla Bocconi, il giovane di famiglia alessandrina ottiene un colloquio con Silvio Berlusconi: il Cavaliere lo prende in prova come assistente personale e dal 1982 lavora stabilmente per le aziende del Gruppo Fininvest. Qui vi resta fino al 1995, svolgendo ruolo chiave in Publitalia e in Mondadori, soprattutto nell’ambito della raccolta pubblicitaria.

https://www.youtube.com/watch?v=2IXxMjNztbQ

Urbano Cairo editore e La7

Fonda così la propria concessionaria che ottiene importanti esclusive. Nel 1999 il gruppo entra nel settore dell’editoria, in particolare nella gamma di settimanali e periodici, come Dipiù e Diva e Donna.
Nel 2013 Cairo sbarca in televisione, acquisendo La7 dalla Telecom.

La scalata a RCS MediaGroup

Nel maggio 2016 l’imprenditore lancia un’Opas su RCS MediaGroup, il più importante gruppo editoriale italiano, proprietario – tra gli altri – dei quotidiani Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport e delle testate spagnole Marca e El Mundo. Battuta la concorrenza della cordata che riunisce Mediobanca, Unipol, Della Valle e Pirelli, Cairo diventa amministratore delegato.

Il Torino

Cairo è entrato anche nel mondo del calcio. Nel 2005 ha infatti rilevato la proprietà del Torino. Il club granata ha ottenuto due qualificazioni all’Europa League, nella quale ha raggiunto gli ottavi di finale in una occasione, dopo la storica vittoria sul campo del Bilbao.

ultimo aggiornamento: 21-05-2020

X