Ursula von der Leyen sul progetto Covax: “L’Europa non può donare i vaccini. Abbiamo già distribuito 30 milioni di dosi”.

ROMA – Ursula von der Leyen blocca al momento il progetto Covax. Intervenuta al Funke Media Group e riportata dall’Adnkronos, la presidente della Commissione europea ha confermato l’intenzione dell’Ue di non donare dosi: “C’è una certa pressione da parte degli Stati membri per ottenere i vaccini. Il meccanismo della cessione delle dosi non potrà iniziare fino a quando non avremo una produzione nell’Ue. Ad oggi abbiamo già distribuito 30 milioni di dosi a 52 Paesi“.

Passa la ‘linea dura’ del premier Draghi

La discussione sul rispetto del progetto Covax è stata molto accesa anche nell’ultimo Consiglio europeo. Macron e Merkel avevano chiesto l’autorizzazione per esportare un numero importante di dosi in Africa. Una richiesta immediatamente bocciata dal premier Draghi.

Il presidente del Consiglio ha ribadito come non possono esserci cessioni di vaccini in una situazione precaria nell’Unione Europea. Una posizione che ha portato al blocco dell’export delle dosi di AstraZeneca verso l’Australia. E il primo ministro italiano non ha escluso altre decisioni simili in futuro in caso di mancato rispetto dei patti da parte delle case farmaceutiche. Una linea simile a quella adottata da Joe Biden negli Stati Uniti. Prima vaccinare tutti gli americani e solamente dopo aiutare gli altri Paesi.

Ursula von der Leyen
Ursula von der Leyen

Il pressing sulle case farmaceutiche

Per cercare di far partire il prima possibile l’iniziativa Covax, l’Unione Europea è in pressing sulle case farmaceutiche per far rispettare le consegne.

Un cambio di passo fondamentale per garantire un ritorno alla normalità in tempi brevi, ma soprattutto uscire dalla pandemia già nei prossimi mesi. Il quadro sembra essere destinato a migliorare in breve tempo nel Vecchio Continente. E solo dopo si inizierà a guardare al progetto Covax e ad aiutare i Paesi più poveri colpiti dall’emergenza coronavirus.

TAG:
coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 21-03-2021


Letta: “Alleanza con il M5s necessaria per battere il centrodestra”. Comencini ritorna nel Pd

Di Maio a Tripoli: “In questo momento l’Italia è il primo interlocutore”