Oggi Usa e Cina tornano a parlarsi ma sale la tensione tra i due paesi per il viaggio di Pelosi a Taiwan.

Tornano al dialogo, anche se in videoconferenza, Joe Biden e Xi Jinping. Ma a rimettere la tensione in campo tra le due superpotenze è stato il viaggio della speaker della Camera Nancy Pelosi a Taiwan. Fino a pochi giorni fa c’era un clima in via di distensione tanto che Biden aveva anche proposto la riduzione dei dazi commerciali imposti alla Cina da Trump. Ma dopo l’annuncio di Pelosi di intraprendere un viaggio di rappresentanza a Taiwan, la Cina si è messa sull’attenti.

La data ufficiale del viaggio della speaker della Camera Pelosi non è stata ancora rivelata ma questo viaggio non è piaciuto a Pechino. La città stato continua a essere in lotta con la Cina per le sue rivendicazioni territoriali mentre gli Usa hanno detto più volte che sosterranno l’autonomia di Taipei. Per questo Pechino fa sapere che ci saranno reazioni forti e ha minacciato ritorsioni nei confronti degli Usa. “Siamo fermamente contrari alla visita della presidente Pelosi a Taiwan”, ha tuonato Zhao, aggiungendo che “se gli Stati Uniti vanno avanti e ci sfidano, si faranno carico di tutte le conseguenze che ne deriveranno”.

Nancy Pelosi
Nancy Pelosi

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il viaggio di Pelosi fa tremare nuovamente i rapporti con la Cina

La Cnn rivela che anche la stessa amministrazione Biden è preoccupata per il viaggio di Pelosi a Taiwan che potrebbe creare un nuovo strappo nei rapporti con la Cina. Questo sarebbe il primo viaggio di un presidente della Camera a Taiwan in 25 anni, e avrebbe quindi anche un grande impatto simbolico. Per questo, Biden che oggi si sentirà di nuovo con Xi Jinping non pensa che sia una buona idea partire ora. Secondo alcune fonti, la Cina avrebbe proposto di scortare l’aereo di Pelosi fino all’aeroporto di Taipei.

Le tensioni tra Usa e Cina riguardo all’isola di Taiwan aumentano sempre di più. Il governo di Xi ha intensificato i toni nazionalistici e punta alla riunificazione mentre Taipei vuole difendere – sostenuta da Washington – con tutte le forze la sua autonomia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 28-07-2022


Covid, 27 milioni di persone con danni a gusto e olfatto 

Wuhan, lockdown per quattro asintomatici