Stati Uniti, Johnson and Johnson chiede l’autorizzazione alla Fda. Il 26 febbraio la decisione della Food and Drug Administration.

Una nuova svolta nella lotta al coronavirus arriva dagli Usa, dove Johnson and Johnson ha chiesto alla Fda l’autorizzazione per il suo vaccino contro il Covid.

Vaccino Covid, Johnson and Johnson chiede l’autorizzazione alla Fda

Johnson & Johnson ha chiesto alla Fda il via libera al suo vaccino contro il Covid. La Food and Drug Administration si riunirà il prossimo 26 febbraio, quando si esprimerà sulla richiesta presentata da J&J.

Il vaccino Johnson and Johnson in Europa

Nelle prossime settimane la società dovrebbe chiedere l’autorizzazione anche alle autorità sanitarie europee, che a quel punto, in tempi relativamente brevi, potrebbero avere a disposizione una nuova arma contro la diffusione del coronavirus. Ovviamente nel caso in cui si procedesse con l’approvazione.

Vaccino coronavirus
Vaccino coronavirus

Cosa sappiamo sul vaccino

In base alle ultime informazioni note, la società aveva fatto sapere che il vaccino aveva fatto registrare un’efficacia pari al 66% contro il nuovo coronavirus. Il dato sale al 72% prendendo in considerazione i dati relativi alla sperimentazione negli Usa. Per quanto riguarda le varianti, il vaccino ha fatto registrare un’efficacia del 57% in base ai dati raccolti attraverso la sperimentazione in Sudafrica, quindi relativa alla variante sudafricana del nuovo coronavirus. Il dato confortante è che il vaccino garantisce una buona copertura, riducendo le complicazioni legate al Covid riducendo in maniera considerevole i casi di ospedalizzazione e i decessi. L’altra grande novità del siero J&J è che si tratta di un vaccino a dose unica.


Vaccino Covid, il primo rapporto AIFA sulla sorveglianza: reazioni avverse in linea con le informazioni

Coronavirus, in arrivo le prime dosi di AstraZeneca. Arcuri: “Entro marzo 7 milioni di vaccinati” – VIDEO