Coronavirus, il vaccino Pfizer vicino al traguardo della registrazione. Quando arriveranno le prime dosi e a chi andranno.

La possibile svolta nella lotta al coronavirus arriva dal vaccino della casa farmaceutica Pfizer, che dovrebbe ottenere il definitivo via libera già entro la fine del mese di novembre.

Quando arriveranno le prime dosi del vaccino Pzifer

Senza complicazioni, la casa farmaceutica dovrebbe chiedere la registrazione del vaccino entro la fine del mese di novembre. Se dovesse essere registrato, significherebbe che ci sarebbe un vaccino riconosciuto come valido, ossia in grado di proteggere dal Covid prevenendo il contagio. Ovviamente senza effetti collaterali per le persone alle quali viene somministrato.

Laboratorio vaccino Coronavirus
Laboratorio Coronavirus

A chi andranno le prime dosi del vaccino

Le prime dosi del vaccino dovrebbero andare prima ai medici e agli operatori sanitari in generale, poi agli uomini delle forze dell’ordine e ovviamente ai soggetti fragili, ossia persone con più di 65 anni e un quadro clinico già complesso. Questo in linea generale. Poi ovviamente le condizioni saranno dettate dal singolo Paese.

L’arma contro il coronavirus

Non ci sono dubbi sul fatto che il vaccino rappresenti l’arma principale contro il coronavirus. La prevenzione permette di abbattere il numero dei contagiati e di tutelare le persone a rischio, riducendo quindi anche il numero dei decessi.

Purtroppo i tempi non saranno brevi. Per arrivare ad una vaccinazione di massa si dovranno attendere diversi mesi e con ogni probabilità i prossimi mesi saranno complicati, difficili da gestire. Il coronavirus dovrà essere combattuto con le armi tradizionale, ossia il distanziamento, le mascherine e il lavaggio costante delle mani.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus cronaca economia News

ultimo aggiornamento: 18-10-2020


Via libera in Cdm alla manovra

Esame di stato addio, per l’abilitazione di dentisti e farmacisti basterà la laurea