Covid, i sintomi della variante brasiliana. I vaccini sono efficaci? Quali sono le caratteristiche principali di questa ‘nuova forma’ del virus.

Mentre la variante inglese è diventata ormai la forma dominante in Italia, a preoccupare gli esperti è anche la diffusione della variante brasiliana del Covid, moderatamente diffusa soprattutto nelle regioni centrali. Ma cosa sappiamo di questa nuova mutazione? Quali sono i sintomi della variante brasiliana? E i vaccini sono efficaci?

Le caratteristiche

Della variante brasiliana sappiamo che come quella inglese è caratterizzata da una maggiore capacità infettiva rispetto alla forma tradizionale del nuovo coronavirus. Tradotto, si diffonde più rapidamente. Per questo tipo di variante parliamo di dati provvisori in quanto la sua diffusione è ancora limitata.

I sintomi della variante brasiliana del Covid

Stando alle evidenze e ai dati riferiti dall’Oms, i sintomi della variante brasiliana del Covid sono sostanzialmente gli stessi che accompagnano la versione tradizionale del nuovo coronavirus.

Quindi, come ormai abbiamo imparato, il primo campanello dall’allarme è la febbre. Un altro sintomo è la tosse secca, che può essere accompagnata dal mal di gola. Molte persone hanno registrato anche un senso di spossatezza e dolori muscolari, congiuntivite (soprattutto nei più piccoli), e difficoltà respiratorie. Resta ovviamente uno dei sintomi più caratteristici di questo virus, ossia la perdita del gusto e dell’olfatto.

Coronavirus
Coronavirus

La variante brasiliana in Italia

Stando ai dati a disposizione ad inizio marzo, la variante brasiliana è stata rintracciata soprattutto nelle regioni del Centro Italia. La sua diffusione è sotto controllo ed è ancora valida l’idea di riuscire ad isolarla evitandone la diffusione.

Il rischio di una seconda infezione

I primi dati raccolti suggeriscono che la variante brasiliana del Covid, oltre ad avere una elevata capacità infettiva , potrebbe colpire anche le persone che hanno già affrontato il Covid e sono guarite. Si tratta di dati provvisori, di ipotesi. Al momento mancano evidenze scientifiche che possano effettivamente confermare questo sospetto.

I vaccini sono efficaci contro la variante brasiliana del Covid?

Questa è la grande domanda che accompagna tutte le variazioni del Covid che vengono isolate: il vaccino è efficace? Secondo diversi studi in circolazione, il vaccino potrebbe perdere efficacia ma in maniera minima, al punto da non giustificare l’allarmismo diffuso sulla rete. Insomma, ovviamente l’obiettivo deve essere quello di limitare e soffocare la circolazione di questa variante, ma con i vaccini attualmente a disposizione non siamo totalmente scoperti.

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 04-03-2021


Lombardia, il piano per la vaccinazione di massa. Come arrivare a 170.000 somministrazioni al giorno

Emergenza coronavirus, le zone rosse potrebbero non bastare. L’Italia rischia nuove chiusure