Il tecnico del Verona, Igor Tudor appare furioso alla fine della partita persa contro il Napoli. Direzione arbitrale discutibile.

Così l’allenatore del Verona, Igor Tudor commenta la sconfitta contro il Napoli. Queste le sue parole sulla prestazione meno brillante: “Analisi corretta, il Napoli ha preparato bene la partita. Per fare punti dobbiamo essere al completo, avere tutti a disposizione, in tre o quattro devono fare qualcosa di extra per ribaltare la differenza che c’è con l’altra squadra. Mi dispiace per il secondo giallo a Ceccherini, che per me non esiste, perché secondo me stavamo ribaltando la partita”.

Sulla direzione arbitrale: “No, non mi è piaciuta” e viene ancora proposto se ha cambiato idea su Osimhen: “Per lei chi è più forte? Vlahovic è più forte, ma questo non toglie nulla a Osimhen, che è un fuoriclasse”.

Antonin Barak Verona
Antonin Barak Verona

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Tudor parla delle assenze della sua squadra

Così il tecnico del Verona commenta le assenze nella sua squadra: “Lazovic (assente oggi, ndr) è un arma importante per noi. Oggi si doveva fare qualcosa di più, ma il merito è anche del Napoli, che è stato attento e organizzato. In un’analisi a caldo si mettono insieme le due cose”.

Sulla decisione dell’espulsione: “Bisogna chiedere all’arbitro, sono queste famosissime interpretazioni che piacciono a loro. Che pericolo c’è a sessanta metri dalla porta? Lasciamo perdere, mi sono già espresso a riguardo”.

Se pensa di cambiare modulo per le assenze nella prossima partita: “Ne ho già parlato, c’è ancora tanto da giocare. Sto bene qua, finiamo bene la stagione e poi ci mettiamo a parlare. Il sistema non si può cambiare da un giorno all’altro, sono abitudini consolidate nei giocatori”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news

ultimo aggiornamento: 13-03-2022


Napoli, Spalletti: “Un’eventuale sconfitta sarebbe stata fatale”

Maignan e Kalulu oro Milan: affari low cost, oggi valgono tanto