Migranti, è scontro al governo

La questione migranti tiene banco al governo. Il premier Conte ha convocato un vertice per cercare di calmare gli animi che sembrano molto caldi.

ROMA – La questione migranti potrebbe aprire dei primi screzi nel governo formato da M5s e Lega. Il premier Giuseppe Conte ha convocato un vertice di urgenza – riporta l’ANSA – per cercare di sedare un po’ gli animi dopo lo scontro per l’arrivo della nave Vos Thalassa.

Al summit dovrebbero partecipare, oltre ai due leader dei partiti, anche il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi e il numero uno della Difesa, Elisabetta Trenta.

Proprio il capo della Farnesina ha parlato sulla questione dei migranti: “Salvini è un leader politico e quindi ha usato un tono non istituzionale a differenza di quanto potrei fare io ma non vedo differenze tra noi. In tutta franchezza non credo ci siano divergenze di posizione al governo. Mi confronto quotidianamente con i colleghi“.

Nave Diciotti
fonte foto https://www.facebook.com/sardegnatoday/

Migranti, Toninelli sullo sbarco: “Abbiamo agito perché l’equipaggio della nave era in pericolo”

Il ministro Danilo Toninelli ha spiegato il motivo per cui la nave è stata soccorsa: “Orgoglioso – ha scritto sul suo profilo Twitter – della Guardia Costiera italiana che con nave Diciotti ha preso a bordo 60 migranti che stavano mettendo in pericolo di vita l’equipaggio dell’incrociatore italiano Vos Talhassa. Ora avanti con indagini per punire i facinorosi“.

Di seguito il tweet di Danilo Toninelli

Secondo le ultime indiscrezioni riportate dall’ANSA, sulla nave Diciotto sarebbero due i profili che potrebbero essere facinorosi: si tratta di un ghanese e di un sudanese. Per il resto a bordo dell’imbarcazione – fanno sapere dal Viminale – sono presenti un gran numero di pakistani (27) seguiti da sudanesi (12) e libici (10).

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 11-07-2018

Francesco Spagnolo

X