Una situazione difficilissima per i 54 ragazzi italiani bloccati a Londra. Partiti per una vacanza studio, i ragazzi chiedono aiuto.

Una vacanza studio a Greenwich, Londra. Per molti, il primo viaggio senza i propri genitori. College, gite, lezioni, nuove amicizie e tanto divertimento. Uno scenario idilliaco, spezzatosi però tre giorni prima del rientro, quando Ryanair ha cancellato il volo dei ragazzi. Le testimonianze di genitori, professori e ragazzi sono molto gravi: la speranza è che Ita dia una mano al gruppo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole degli interessati

“Abbiamo ricevuto una email dalla Ryanair (qui la risposta, arrivata giovedì 14 luglio) che semplicemente si scusa per il disagio e ci propone la possibilità di essere rimborsati. Ma cosa ce ne facciamo del rimborso con una sessantina di minorenni che ora non sappiamo come fare rientrare a Bergamo?”. Queste le parole degli accompagnatori. “C’è lo sciopero dei controllori di volo”, rende noto l’ufficio stampa della compagnia irlandese, “In Irlanda a quest’ora non lavora più nessuno”, hanno spiegato mercoledì sera.

Aereo
Aereo

E l’infelice tempismo è uno degli aspetti di cui si lamenta Sabrina Belotti, titolare dell’agenzia di viaggio che ha organizzato la vacanza nonché madre di uno dei ragazzi coinvolti: Ci hanno scritto alle 18.50, dieci minuti prima che chiudesse il loro call center. Io ero già a casa. Mi ha chiamato una mia collega e mi ha detto: torna in agenzia perché hanno annullato tutto”. Alle 21, Belotti e la collega erano ancora al lavoro, al fine di cercare di trovare un rimedio. “Ryanair conosce i dati anagrafici dei passeggeri – afferma Belotti – cancellare in maniera indiscriminata un volo con a bordo 54 minorenni e dire “arrangiatevi” è semplicemente vergognoso.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 15-07-2022


Uccide Lidia e la lascia nella vasca da bagno: Alessio Nigro condannato

Caso Mollicone, ecco la sentenza emanata dal giudice