La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha commentato la situazione in Ucraina, parlando di Putin.

La guerra in Ucraina procede ormai da 3 mesi. Le forze in campo continuano a lottare per il predominio nella patria di Volodymyr Zelensky, con gli ucraini che cercano di resistere e di riprendere i territori persi, e le truppe di Vladimir Putin che tentano in ogni modo di guadagnare centimetri, in attesa di sedersi al tavolo dei negoziati con una posizione più vantaggiosa rispetto a prima. Negoziati che, ormai, sembrano un miraggio. Questo è anche quanto emerge dalle parole della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che ribadisce la propria posizione fortemente antiputiniana.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole della presidente della Commissione europea

Attaccando l’Ucraina, Vladimir Putin “tenta di schiacciare i nostri valori con i carri armati. Dobbiamo assicurarci che Putin fallisca e che la libertà prevalga. Questo è il nostro compito”. Queste le parole di Ursula von der Leyen, che, da quando è iniziato il conflitto, non perde occasione di mostrare i muscoli nei confronti del presidente russo, volendo far capire alla Russia che l’unità europea non sarà scalfita dall’attacco alla democrazia e alla sovranità ucraina da parte del leader del Cremlino.

Ursula von der Leyen
Ursula von der Leyen

Nella giornata di ieri, la presidente della Commissione Ue aveva anche parlato dell’efficacia delle sanzioni europee nei confronti dell’economia russa. “Il sesto pacchetto di sanzioni morde forte, distruggerà la capacità di Vladimir Putin di finanziare la sua guerra“, queste le parole di Ursula von der Leyen dopo il Consiglio straordinario di ieri. “Visto che abbiamo avuto una chiara dichiarazione politica dalla Germania e dalla Polonia noi possiamo dire di aver tagliato oltre il 90% del petrolio russo entro la fine dell’anno. Di fronte alla guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, gli stati membri dell’Ue si uniscono per rafforzare la difesa, garantire un approvvigionamento energetico affidabile e sostenibile e mobilitarsi contro l’emergente crisi alimentare globale”, ha concluso la presidente della Commissione europea.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 01-06-2022


Sileri: “Favorevole all’addio alle mascherine”

Reddito di cittadinanza: via ai controlli incrociati