La portavoce del ministro degli Esteri della Russia, Maria Zakharova, ha dichiarato che i colloqui stanno continuando.

Il conflitto tra Russia e Ucraina sta continuando a creare parecchie discussioni, a livello internazionale. Lo stato dei negoziati non sembra progredire efficacemente, eppure un piccolo spiraglio sembra essersi aperto, nella giornata odierna. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha infatti dichiarato che la Russia ha consegnato a Kiev la bozza del documento dei negoziati. Anche la portavoce del ministro degli Esteri della Russia, Maria Zakharova, ha parlato di come stanno andando i colloqui, non sbilanciandosi troppo. Di seguito, le sue parole.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le dichiarazioni di Zakharova

“I colloqui russo-ucraini sulla risoluzione della situazione in Ucraina e sulla garanzia del suo status neutrale, non allineato e non nucleare stanno continuando”. Queste le parole di Maria Zakharova in conferenza stampa, che ha aggiunto: “Le questioni della smilitarizzazione e della denazificazione, il ripristino dello status ufficiale della lingua russa e il riconoscimento delle attuali realtà territoriali, inclusa la proprietà russa della Crimea e l’indipendenza delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, sono all’ordine del giorno”.

Bandiere di Russia e Ucraina

Stando alla portavoce del ministro degli esteri della Russia, i negoziatori ucraini “stanno cercando di trascinare il processo negoziale rifiutandosi di mostrare un approccio costruttivo su questioni prioritarie e talvolta semplicemente rifiutando di rispondere prontamente ai materiali e alle proposte avanzate dalla controparte russa”. Zakharova ha concluso usando le seguenti parole: “Se il regime di Kiev è impegnato nei colloqui, dovrebbe iniziare a cercare opzioni realistiche per accordi.

La situazione tra Russia e Ucraina

I colloqui di pace porteranno effettivamente ad una cessazione delle ostilità, o è tutto tempo perso? Certamente, la comunità internazionale si augura che Ucraina e Russia possano terminare questa guerra e l’annesso spargimento di sangue causato da essa. Eppure, la fine del conflitto sembra ancora lontana. Non resta altro da fare se non sperare nei negoziati.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 20-04-2022


Ue, il petrolio farà parte del sesto pacchetto di sanzioni per la Russia

Cingolani: “Embargo al gas russo è un dovere etico”