Durante la prima mattinata di oggi le truppe russe hanno condotto un attacco con i raid a Kiev e nei dintorni. Zelensky: “Teniamo duro”.

Sono queste le parole del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, dopo l’attacco russo con i raid a Kiev. Attraverso un post su Telegram, il presidente ucraino ha espresso la sua opinione sull’attacco avvenuto durante la prima mattinata di oggi, 10 ottobre, nei confronti di diverse città ucraine, compresa la capitale Kiev.

Volodymyr Zelensky

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il messaggio su Telegram

“Voglioni distruggerci, uccidono i nostri civili”, ha dichiarato il leader dell’Ucraina. Poi ha anche aggiunto: “State attenti, l’allarme aereo risuona in tutto il Paese”. Secondo il leader di Kiev, i russi ”Stanno cercando di distruggerci e spazzarci via dalla faccia della Terra”. Il messaggio del presidente Zelensky ha confermato la notizia di un raid su Kiev e sulle città nei dintorni. Il suo messaggio risuona come un monito disperato.

L’accusa di Zelensky si rivolge chiaramente a Mosca, che però non è mai stata menzionata direttamente. ”Distruggi la nostra gente che dorme a casa a Zaporizhzhia. Uccidi le persone che vanno a lavorare a Dnipro e Kiev”.

Poi ha specificato: “L’allarme aereo sta continuando a suonare in tutta l’Ucraina. Ci sono missili che colpiscono. Purtroppo, ci sono morti e feriti. Si prega di non lasciare i rifugi. Prendetevi cura di voi e dei vostri cari. Teniamo duro e diventiamo forti”, dice.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-10-2022


Scontro tra Cina e Taiwan non è un’opzione, Biden avverte

Covid, le novità non rassicurano: salgono da 5 a 6 le regioni a rischio