Il presidente ucraino Zelensky è andato in visita presso l’ospedale della città di Kiev per poter incontrare alcuni dei soldati feriti dalla guerra in corso.

Un video diffuso tramite i social direttamente dallo staff interno del presidente ucraino Zelesky mostra quest’ultimo nella giornata del 13 marzo 2022 in visita a dei soldati ucraini presenti nell’ospedale di Kiev. Soldati che sono purtroppo stati feriti durante la guerra che continua ad interessare lo stato dell’Ucraina e lo stato della Russia.

Il lungo video rilasciato ai media riprende il presidente ucraino Volodymyr Zelensky recarsi a piedi verso l’ospedale militare e successivamente all’interno della struttura dell’ospedale di Kiev. Nel video il presidente percorre i corridoi dell’ospedale per andare a visitare diversi pazienti presenti nei reparti. Tutti soldati feriti. Per poter così donare loro anche sono un semplice saluto, uno scatto fotografico o ancora un onorificenza. Indossando camice e mascherina il presidente ucraino ha poi fatto visita anche all’interno del reparto di terapia intensiva.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Zelensky sempre sul campo di fianco al suo popolo

Un bel gesto da parte del presidente Zelensky andare a trovare personalmente diversi soldati ucraini che si sono battuti per il benessere dell’Ucraina. Ma nel contempo il video potrebbe rivelarsi utile anche a smentire alcune delle continue accuse russe.

Da ormai diversi giorni durante il conflitto infatti lo stato della Russia persiste nel comunicare ai media che il presidente ucraino Zelensky non è affatto sul campo. Bensì è scappato all’inizio dello scoppiare della guerra. I diversi video girati e diffusi sui social network dallo staff del presidente e anche direttamente dal presidente ucraino stesso per le accuse russe non sarebbero altro che video falsi, girati in tempi precedenti.

Ma il presidente ucraino Zelensky risponde a queste accuse rendendosi in prima persona partecipe in questa guerra devastante. Mostrandosi vicino al suo battagliero popolo ucraino non solamente con le parole di sostegno e ringraziamento. Ma anche e soprattutto con i fatti, registrati e puntualmente resi pubblici.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-03-2022


Scoppia la protesta dei camionisti: camion e tir bloccano le autostrade

Striscione vergognoso dei tifosi del Verona a Napoli