Il 21 maggio 2017 i rossoneri piegano gli uomini dell’ex Donadoni grazie alle reti di Deulofeu, Honda e Lapadula. Il 3 a 0 finale segna il ritorno in Europa dopo tre stagioni di assenza.

La stagione 2016/17 sarà quella delle grandi novità in casa Milan. I rossoneri, infatti, ripartono dopo un’altra stagione negativa (a eccezione della finale di Coppa Italia, ndr) dalla guida tecnica di Montella. Il mercato – l’ultimo targato Galliani – è molto conservativo, con ingaggi di giocatori che non entusiasmo il pubblico di San Siro. In ogni caso, dopo un avvio incerto Montolivo e compagni trovano un equilibrio e un rendimento inaspettato e dopo la vittoria sulla Juventus i rossoneri si portano fino a -2 dai bianconeri. A dicembre, quindi, il Milan è in zona Champions e in più vince la Supercoppa Italiana nella finale di Doha.

Girone di ritorno negativo

Le rinnovate aspettative del tifo rossonero vengono tradite da un avvio alquanto negativo nel girone di ritorno: nelle prime sei il Milan vince solo una gara e raccoglie la miseria di  punti, e addio sogni di gloria. Nel frattempo, le voci sula cessione del club da parte della Fininvest di Berlusconi sono sempre più insistenti: la vendita a Yonghong Li si concretizzerà ai primi di aprile.

 

Gianluca Lapadula Milan
Gianluca Lapadula (foto Matteo Gribaudi/Image Sport)

Rincorsa all’Europa

Dopo la vittoria sulla Fiorentina i rossoneri la giusta strada con 12 punti in cinque gare. A poche giornate dal termine, il 6° posto che vale l’accesso alle coppe europee è una questione tra le due società meneghine. La gara della svolta è il 21 maggio, Milan-Bologna. Ai rossoneri serve una vittoria per chiudere i conti e tornare in Europa (League) dopo tre anni di assenza. Il match si sblocca nella ripresa: Deulofeu scambia con Mati Fernandez e batte Mirante con un destro al volo! Il raddoppio è di Honda: sinistro su punizione che piega le mani del portiere ospite. Il 3 a 0 finale è opera di Lapadula che gira in rete un altro assist di Mati Fernandez.


Moviola Serie A: recriminano Atalanta e Sampdoria. VAR ok all’Olimpico

La classifica della Scarpa d’Oro 2017/2018: trionfa Lionel Messi