Il primo pozzo di petrolio viene inaugurato il 27 agosto 1859. Edwin Drake trovò un giacimento di greggio a Titusville, in Pennsylvania.

Il 27 agosto 1859 viene scoperto il primo pozzo di petrolio. Il futuro oro nero era conosciuto all’uomo fin dai greci, i quali utilizzavano questa miscela presente nei giacimenti superficiali per produrre medicinali e bitume o per alimentare le lampade; successivamente, a uso bellico.

La corsa all’oro nero

L’industria petrolifera moderna è nata come conseguenza della ricerca di illuminazione a buon mercato. Fino al 1859 la maggior parte della gente creava luce artificiale bruciando grassi di animali sotto forma di candele (cera d’api) oppure bruciando olio di balena.

La scoperta del primo pozzo di petrolio

Fu così che un gruppo di investigatori assunse un conduttore ferroviario di nome Edwin Drake, per condurli in un luogo vicino agli avvistati affioramenti petroliferi. Dopo alcune concitate settimane nelle campagne della Pennsylvania, il 27 agosto del 1859 Drake trovò a Titusville un giacimento di petrolio alla profondità di 69 piedi l’equivalente di 21 metri. Tale pozzo rendeva intorno ai 15 barili/giorno.

La scoperta di Drake ebbe effetti immediati e dirompenti. L’arrivo sul posto di John D. Rockefeller (ai tempi il più grande imprenditore della zona) portò alla creazione dal nulla il più grande monopolio privato della storia, la Standard Oil.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
27 agosto 1859 petrolio primo pozzo Stati Uniti Titusville

ultimo aggiornamento: 27-08-2020


Migranti in Sicilia, il Governo impugna ordinanza di Musumeci

Terremoto vicino Ancona, magnitudo di 3.5.