Andare in bici è una delle passioni più diffuse tra gli italiani: ecco allora una lista dei percorsi più belli da fare in sella alla due ruote

L’Italia è ricca di itinerari suggestivi e mete perfette per chi ama essere sportivo e in forma.

Chi è appassionato anche il cicloturismo, non può assolutamente perdersi i seguenti itinerari da percorrere a bordo della propria bicicletta: seguiteci con la lettura.

Ciclista
Fonte immagine:https://pixabay.com/it/photos/bicicletta-bici-in-bicicletta-sport-384566/

Via Francigena

Probabilmente è considerata una delle più interessanti e apprezzate: la via Francigena è un itinerario stupendo. Il percorso conduce più precisamente da Canterbury a Roma, proseguendo poi verso Gerusalemme. Si tratta perciò di un itinerario internazionale e di lunga percorrenza, da fare con attenzione e pazienza, adatto soprattutto per chi ha già più esperienza con la bici. Tutti i territori attraversati sono ricchi di paesaggi suggestivi, ammantati di mistero e di storia. Fermarsi tra un borgo e l’altro lungo il cammino vi farà respirare l’aria di luoghi antichi e pieni di cose da raccontare. Preparatevi in anticipo con zaino in spalla e gomme gonfie per vivere una delle esperienze più coinvolgenti della vostra vita.

Cammino di San Paolo

La Sicilia è l’isola più grande d’Italia, una splendida e ricca cornice di terra e mare in cui si staglia, tra le altre meraviglie, anche questo itinerario. Il percorso per ciclo avventurieri unisce Siracusa a Buscemi, un borgo nell’entroterra siculo, e passa per località altrettanto suggestive e spettacolari dal punto di vista culturale ma anche naturalistico.

Un esempio è Ortigia, una piccola perla di bellezza, che si incontra percorrendo l’itinerario, assieme alla famosa necropoli di Pantalica, incastonata tra i monti Iblei. Fortunatamente, si tratta di un percorso dalle distanze minime, perciò si può fare facilmente in uno o due giorni e può essere aggiunto in un viaggio più ampio.

Via degli Dei

Leggendo il nome di questo itinerario vi verrà sicuramente in mente un cammino religioso, perciò ristretto solo a una cerchia di persone. In realtà, non è così: la Via degli Dei è un itinerario antico, battuto prima dal popolo etrusco e poi dai Romani. Collega due città molto importanti: Bologna e Firenze, ed è arricchito da un lastricato sia per gli avventurieri che amano andare a piedi, sia per chi utilizza la mtb.

Tutto il cammino attraversa l’Appennino Tosco-Emiliano, perciò si tratta di un percorso particolarmente impegnativo per chi è alle prime armi. Il tempo di percorrenza è di circa due/tre giorni, quindi adatto a chi ha già un po’ più di esperienza.

Tratturo Magno

Un altro itinerario da fare almeno una volta nella vita è proprio questo, che va da L’Aquila a Foggia. Si tratta di un percorso che tanti anni fa veniva utilizzato solo per la transumanza di milioni di pecore, che passano dalle alture appenniniche abruzzesi, fino al tavoliere pugliese.

A oggi viene dedicata purtroppo davvero una scarsa attenzione, ma è in realtà un itinerario molto suggestivo da fare in bici o anche a piedi. Il territorio poco noto ma comunque spettacolare e ricco di elementi naturalistici interessanti, lo rende adatto per gli amanti del cicloturismo.

Cammino di Sant’Antonio

Avete mai sentito parlare di questo cammino? Si tratta di un percorso che in realtà viene diviso in due tratti. Uno è chiamato “Ultimo”, mentre l’altro è il “Lungo Cammino”. Il primo unisce il santuario di Camposampiero a quello presente a Padova, dando l’opportunità di passare anche dal santuario dell’Arcella. In quest’ultimo luogo il santo morì nel 1231, perciò è pieno di turisti italiani e stranieri che ogni anno si accalcano per vedere l’architettura.

Il percorso è lungo circa 24 km, perché ha come intenzione quello di riproporre il cammino fatto da Sant’Antonio nell’ultimo suo giorno di vita.

Il Lungo Cammino, invece unisce Padova al santuario di La Verna, collegandosi poi al Cammino di Assisi.

Coast to Coast

Ultimo della lista ma non per importanza abbiamo questo itinerario che, come suggerisce il nome stesso, attraversa le coste dell’Adriatico e del Tirreno. Con la propria bici è possibile passare per le colline marchigiane, giungendo poi a Nocera Umbra, fino anche ad Assisi.

In sella dalla vostra due ruote potrete attraversa diverse regioni, scoprendo Orvieto, il lago di Bolsena, Pitigliano e Orbetello. Probabilmente questo itinerario rappresenta uno dei più suggestivi, perché copre praticamente mezza Italia, dando l’opportunità di scoprire borghi mozzafiato e panorami da urlo.


Come stampare etichette adesive online

Ho davvero bisogno di un mangiapannolini?