7 Strumenti di trading online da usare per investire bene

7 Strumenti di trading online da usare per investire bene

In passato le uniche persone in grado di operare attivamente in Borsa erano quelle che lavoravano per grandi istituti di credito, enti finanziari o importanti società di intermediazione.

Oggi, grazie ai progressi tecnologici avvenuti negli ultimi trent’anni, il settore finanziario ha aperto le porte a un vasto e variegato numero di utenti. Se prima la Borsa era un posto con sede fisica dove avvenivano le contrattazioni dal vivo, l’avvento di internet ha permesso di trasformare il luogo delle negoziazioni finanziarie in uno spazio virtuale. Sono nate così negli ultimi anni numerose società di brokeraggio che, tramite l’utilizzo della rete, hanno reso possibile il collegamento dei potenziali investitori con i mercati.

In questo modo non solo si è snellita la complessa prassi burocratica della compravendita, ma si è resa possibile la speculazione sui prodotti quotati in Borsa dai non addetti ai lavori. Adesso chiunque, compiuta la maggiore età, può scegliere se investire o speculare nel settore.

La pratica della compravendita online è stata ribattezzata con il nome di trading. Il termine anglofono significa “commerciare” ma se riferito al settore finanziario prende un senso più ampio che va a indicare la negoziazione online di un bene, quotato nel mercato, con un altro.

Per fare trading online è necessario affiancarsi a una società di brokeraggio che farà da intermediario tra il cliente e i mercati finanziari. Nonostante non sia necessario essere degli esperti speculatori, per ottenere dei successi con il trading è bene avere una infarinatura generale delle dinamiche legate al mondo finanziario, conoscere i mercati e sapere quali prodotti vi sono quotati.

In aiutato dei principianti il web mette a disposizione corsi di trading online, pagine specializzate nella compravendita finanziaria e più di un sito dedicato al trading, dove sarà possibile accedere a tutte le informazioni necessarie per iniziare a operare in Borsa online.

Gli strumenti tecnici per ottimizzare il trading

Oltre al materiale reperibile sul web, le stesse società di brokeraggio offrono ai propri utenti la possibilità di seguire corsi introduttivi al trading e mettono a loro disposizione una piattaforma informatica di ultima tecnologia, tramite la quale sarà possibile acquistare e vendere i prodotti finanziari.

Per iniziare a operare nei mercati, è buon norma organizzare una strategia di trading, che permetterà di ridurre i rischi legati alla speculazione. Per preparare un piano operativo, è necessario stabilire su quali prodotti e in quali mercati si vuole investire le proprie liquidità. A tale scopo, le piattaforme di trading presentano molti servizi atti a ottimizzare la strategia di speculazione.

Fra questi, sono 7 gli strumenti tecnici più utilizzati dagli utenti per organizzare al meglio un investimento:

  1. Calendario economico. Si tratta di una lista che segue la successione temporale di notizie e dati macroeconomici, che possono andare a influenzare in maniera lieve o rilevante gli andamenti dei vari asset presenti nei mercati finanziari;
  2. Grafici in tempo reale. Rendono possibile sia la visione corrente dei prezzi dei prodotti finanziari che quella relativa ai periodi precedenti;
  3. Grafico a candele giapponesi. Offre un riassunto su numerose informazioni riguardanti gli asset, analizzandone i valori di apertura, il tetto massimo e minimo raggiunto dalle quotazioni, e i valori di chiusura;
  4. Trend line. È un elemento di analisi tecnica dei mercati, che serve a delineare il movimento di tendenza del prezzo di un determinato prodotto finanziario;
  5. Stop loss. È uno strumento che automatizza la vendita di un bene quando questo scende sotto una determinata soglia di prezzo e raggiunge un tetto minimo stabilito a priori dal trader. Serve per limitare possibili perdite economiche;
  6. Take profit. Questo servizio permette di chiudere automaticamente una posizione aperta dal trader, appena è stato raggiunto il livello massimo di entrate stabilito in precedenza;
  7. Analisi macroeconomica. Si tratta di un’analisi complessa, che raccoglie le notizie inerenti a un sistema economico più o meno amplio e, nel trading, può aiutare a prevedere gli andamenti delle aziende emittenti dei beni quotati e, di conseguenza, l’andamento dei beni stessi.

Tutti questi strumenti si dimostreranno di grande utilità e renderanno più facile organizzare una strategia di trading, per ridurre le perdite economiche e aumentarne i risultati positivi.

Come ridurre al minimo i rischi della speculazione finanziaria

Tutti gli strumenti tecnici elencati in precedenza saranno fondamentali per organizzare il trading, ma lo stesso investitore potrà adottare delle accortezze che lo aiuteranno a minimizzare ulteriormente i rischi della speculazione nel momento in cui sarà operativo sui mercati.

La scelta del trader deve essere fatta con attenzione. Oltre a prediligere quelle società che più si adattano alle proprie esigenze, sarà importante valutarne la regolamentazione. Se il broker non possiede la licenza rilasciata dagli enti di riferimento per operare nei mercati locali, allora potrebbe trattarsi di una truffa.

La piattaforma di trading deve risultare chiara e funzionale, dalle basse commissioni e dalla rapida esecuzione degli ordini.

Piattaforma di trading online
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/grafico-trading-corsi-forex-1905225/

La calma nell’apertura di una posizione è invece fondamentale. Prendere del tempo per riflettere sull’acquisto di un prodotto aiuterà a ridurre l’esposizione del trader alla volatilità dei prezzi. È dunque importante aprire gradualmente le proprie posizioni.

Le attività finanziarie devono essere diversificate. Meglio quindi che il trader investa in più beni differenti fra loro, in maniera tale da poter arginare un investimento andato male.

I trader alle prime esperienze dovrebbero usare con parsimonia la leva finanziaria. Operare tramite Contratti per differenza, i cosiddetti CFD, potrebbe invece rivelarsi una soluzione positiva e ottimizzare il trading.

Inoltre, utilizzare un conto demo potrà aiutare l’investitore a provare la propria strategia e confutarne la validità. Questa particolare tipologia di conto, viene messa a disposizione degli utenti dalla maggior parte delle piattaforme, e consente di simulare la compravendita e gli investimenti finanziari utilizzando del denaro virtuale, il quale non possiede alcun valore economico.

Il conto demo permetterà di provare e correggere il piano di speculazione, senza comportare né perdite né guadagni. Infine, chi decide di operare nei mercati finanziari deve essere cosciente dei livelli di stress a cui si può essere sottoposti durante le negoziazioni e imparare quanto prima ad avere un buon autocontrollo.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/grafico-trading-corsi-forex-1905225/

ultimo aggiornamento: 30-05-2020

X