Matteo Richetti si difende dalle accuse rivelando in realtà di essere vittima di stalking.

Da oltre un anno il senatore di Azione è vittima di stalking. Così si difende il co-fondatore di Azione Matteo Richetti che è stato accusato di molestie sessuali da una donna su Fanpage.it. Il video riportato dal sito non fa il nome di Richetti ma nell’articolo ci sono elementi che hanno rimandato a lui. La donna ha accusato il senatore di aver abusato prima con messaggi e poi fisicamente di lei.

Ieri sera Azione ha diffuso un comunicato stampa confermando che Richetti è l’uomo di cui si parla ma nel frattempo respinge ogni accusa raccontando che da oltre un anno ha denunciato alla magistratura e alla polizia postale “attività di stalking e minacce riconducibili a una donna già nota alle forze dell’ordine. Attraverso messaggi contraffatti, finti account social e telefonate, la persona in questione sta molestando da mesi il senatore e la sua famiglia.

Senato
Senato

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il senatore di Azione si difende dalle accuse

Mentre Azione dichiara che “Tutto il materiale è in mano alla magistratura», non è ancora chiaro se la Polizia postale abbia preso provvedimenti e stia indagando sulle diffamazioni di questa donna. L’ultima denuncia è arrivata poco prima dell’articolo di Fanpage.it. Richetti ha detto: «da mesi sono a conoscenza dell’esistenza di un dossier diffamatorio a mio carico recapitato all’indirizzo di numerose redazioni e testate giornalistiche».

La ricostruzione della donna e quella di Richetti sono completamente opposte. Le denunce del senatore ex Pd non hanno sortito molto effetto. I messaggi con cui la donna cerca di incriminarlo sarebbero del tutto artefatti. Secondo il senatore di Azione sarebbe circa un anno che questa donna starebbe cercadno di rovinare la immagine pubblica e di conseguenza la sua carriera. Questo articolo è di fatto uscito ad una settimana dal voto.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 17-09-2022


Calenda non crede al “no” di Draghi

Renzi attacca il M5S: “Usa il reddito di cittadinanza per il voto”